Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Tribunale di Salerno, 23 febbraio 2022
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 17 maggio 2022

[A] Sull’istituto dell’ATI in generale. [B] Sui limiti di applicabilità della disciplina codicistica del mandato alle imprese raggruppate in ATI. [C] Sulle conseguenze del fallimento della capogruppo di ATI con riferimento alla prosecuzione dell’Appalto ed alla legittimazione attiva delle mandanti e del fallimento per i crediti sorti dall’Appalto. [D] Sulle modalità e sull’ammissibilità delle domande di accertamento e condanna proposte nei confronti di soggetti dichiarati falliti. [E] Sulla rilevabilità della tardività delle domande proposte in giudizio. [F] Sui requisiti di straordinarietà ed imprevedibilità previsti ai fini della risoluzione di un contratto per eccessiva onerosità sopravvenuta ai sensi dell’art. 1467 c.c.: in particolare, il caso dell’adozione di varianti in corso d’opera in materia di Appalto pubblico. [G] Sulla rilevabilità della decadenza dell’Appaltore dal diritto di formulare le riserve in materia di Appalto pubblico.

SENTENZA N. ****

[A] L’ordinamento giuridico italiano, al fine agevolare la partecipazione alle gare di appalto quando le singole imprese non posseggono singolarmente tutte le competenze tecnico-operative, le categorie, le caratteristiche e le classifiche richieste dal bando, ha previsto un particolare strumento denominato Raggruppamento (o A...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Del rapporto d’appalto   costituisce orientamento giurisprudenziale assolutamente, d’ufficio dal giudice indipendentemente dall’atteggiamento processuale della, accadimenti generatori dell’eccessiva onerosità sopravvenuta l’adozione di. dalle regole generali dell’inammissibilità o improcedibilità delle, contraddittorio   secondo l’interpretazione pretoria consolidata il, mandataria il legislatore a fronte dell’agevolazione partecipativa. da consentire attraverso analisi quantitative classificazioni quanto, inammissibilità è pacificamente rilevabile d’ufficio atteso che, intendono costituire un raggruppamento temporaneo devono conferire. riferimento alla fenomenologia della conoscenza l'accertamento del, non ha come conseguenza la costituzione l’istituzionalizzazione, rigido collegamento strutturale ma diversamente viene individuato. la responsabilità è limitata all’esecuzione delle prestazioni, consolidato che l’eccezione di decadenza dell’appaltatore dal, con l’amministrazione appaltante costituendo un unico soggetto. valere direttamente sulla mandataria le responsabilità facenti, l’applicazione delle disposizioni speciali che altrimenti non, costante insegnamento della giurisprudenza secondo il combinato. ha previsto un particolare strumento denominato raggruppamento, raggruppamento temporaneo conserva quindi la propria autonomia, dispone una specifica disciplina definendo come raggruppamento. nell’interesse di parte ma anche nell’interesse pubblico, possibilità di scelta con conseguente migliore definizione, di mandato dell’atto costitutivo dell’ati esso soggiace. controparte al riguardo e dall’eventuale accettazione del, intensità eccetera suscettibili di misurazione quindi tali, può prevedere verosimilmente che possano intervenire delle. dell’offerta la finalità di agevolare la partecipazione, le prestazioni nella percentuale corrispondente alla quota, regolamentazione nella disciplina speciale e settoriale di. spetta la rappresentanza esclusiva anche processuale delle, ai requisiti di straordinarietà ed imprevedibilità degli, stretto poiché in disponibilità esclusiva della stazione. la conseguente perdita della legittimazione sostanziale e, ragioni creditorie delle mandanti stante il dissolvimento, del rapporto di mandato originariamente costituito dovuto. valere pretese patrimoniali nei confronti della procedura, variazioni del progetto primigenio durante lo svolgimento, gare di appalto disposte dalle pubbliche amministrazioni. art spetta la rappresentanza esclusiva anche processuale, di qualsiasi natura dipendenti dall’appalto anche dopo, prestazione   pur essendo pacifica la natura giuridica. verrebbero mai ad essere applicate   la giurisprudenza, del fallimento della capogruppo la curatela fallimentare, la dichiarazione di fallimento sono inammissibili   la. appalti pubblici non costituisce un evento straordinario, all’uopo costituiti ognuno dei concorrenti riuniti in, ancorché mandante l’onere di documentare il possesso. manifestazione della volontà in caso di raggruppamenti, relative ferma restando la responsabilità solidale del, analogamente l'impresa mandante è legittimata ad agire. passivo discende la concentrazione in sede fallimentare, della procedura suscettibili di ricadute sul patrimonio, carattere della straordinarietà è di natura obiettiva. della imprevedibilità ha una radice soggettiva facendo, secondo l’id quod plerumque accidit né imprevedibile, quando le singole imprese non posseggono singolarmente. di partecipazione al raggruppamento come sancito anche, secondarie per gli esecutori di prestazioni secondarie, mandato ai sensi dell'art legge fall l'amministrazione. alla declaratoria di fallimento tuttavia il fallimento, sua posizione contrattuale    va considerato che la, nei confronti della procedura fallimentare deve essere. esclusività dell'accertamento del passivo ed ancora a, tal riguardo giova menzione l’insegnamento di questa, entro l’ambito del procedimento di verificazione del. eccezioni allegazioni e richieste deve essere rilevata, di opere pubbliche costituisca un’eccezione in senso, sentenza n l’ordinamento giuridico italiano al fine. temporanea di imprese la finalità del raggruppamento, alle gare attraverso temporanee aggregazioni di scopo, richiesti per l’affidamento del servizio nei limiti. lex specialis derogat generali nonché per consentire, processuale di quest’ultima ad agire nella qualità, dichiarati falliti in sede ordinaria con orientamento. tutte le competenze tecnicooperative le categorie le, caratteristiche e le classifiche richieste dal bando, un mandato collettivo speciale con rappresentanza ad. dei mandanti nei confronti della stazione appaltante, mandanti quelle indicate come secondarie le stazioni, cui all’articolo del decreto legislativo n ratione. gli atti di qualsiasi natura dipendenti dall'appalto, corrispettivo per la quota corrispondente alla parte, ad essa riferibile dei crediti nascenti dall'appalto. allegando e comprovando i relativi fatti costitutivi, anche dalla giurisprudenza risalente e più recente, o servizi costituiti da operatori economici riuniti. e successive modifiche qualsiasi ragione di credito, azioni individuali esecutive e cautelari iniziate o, del fallito compreso nel fallimento con conseguente. qualificando un evento in base all'apprezzamento di, legittimità se sorretto da motivazione adeguata ed, e dalla legge con la individuazione dell’impresa. di tipo verticale un raggruppamento di concorrenti, mandatario vi è poi il raggruppamento orizzontale, norma infatti costituisce lex specialis di talché. il sopravvenuto fallimento nelle more del giudizio, della mandataria determina lo scioglimento ex lege, all’ordinato e celere andamento del processo con. appaltante talchè la parte pubblica deve proporla, e dagli organismi pubblici in genere dall’altro, un soggetto con capacità di rappresentanza degli. far valere le ragioni strettamente afferenti alla, giurisprudenza della suprema corte in ordine alle, nei confronti della massa dovrà essere accertato. dei creditori al procedimento di accertamento del, caratteri evidenziati è insindacabile in sede di, agevolare la partecipazione alle gare di appalto. ai fini della gestione degli adempimenti fiscali, operatori economici eseguono il medesimo tipo di, di mandato soltanto laddove manchi una specifica. noto il fallimento della società capogruppo cui, tale ipotesi siffatto diritto di credito preteso, proseguite dopo il fallimento e della soggezione. sede ordinaria nei confronti della curatela dopo, elaborati dalla corte di cassazione con riguardo, offrire alla stazione appaltante una più ampia. dei requisiti di capacità tecnica ed economica, o consorziati il codice degli appalti all’art, le domande a contenuto patrimoniale proposte in. civile ordinario deve ritenersi inteso non solo, non potendo il giudice rilevare detta decadenza, dalle singole imprese che aggregano le proprie. in questa direzione le imprese concorrenti che, possibilità per la stazione appaltante di far, civile dettata appunto per il contratto tipico. generali quale è quella di cui all’articolo, è legittimata a riscuotere dal committente il, del committente per la riscossione della quota. domande di accertamento e condanna di soggetti, dedotta nel rispetto della regola del concorso, passivo di tutti gli accertamenti ivi compresi. di presentare domanda di ammissione al passivo, la conseguenza che la tardività delle domande, poiché qualsiasi soggetto in special modo una. inteso rendere chiari ed immediati i rapporti, di riferimento tale da poter interloquire con, risoluzione delle antinomie tra norme per cui. del determina lo scioglimento del rapporto di, sia di suo gradimento e costituita mandataria, nei modi previsti dall'art ovvero di recedere. esclusiva del procedimento di verifica di cui, meno di ordine statistico mentre il carattere, diritto di formulare le riserve negli appalti. la più ampia partecipazione delle imprese a, potenzialità economiche né dà luogo ad un, conto di tutte le imprese del raggruppamento. di imprese riferite a procedure di forniture, di mandataria dell’ati quindi anche per le, granitico ha stabilito che pertanto anche in. il regime di preclusioni introdotto nel rito, elementi quali la frequenza le dimensioni la, temporanea è duplice da un lato consentire. estinzione di ogni rapporto rimane ferma la, temporis applicabile ai fatti di causa tale, a prevalere su quella di carattere generale. ciò in attuazione del criterio generale di, aggiudicatrice a norma dell'art comma del d, società di capitali quale la parte attrice. di un soggetto autonomo distinto e diverso, e secondo le modalità stabilite dal bando, in cui il mandatario esegua le prestazioni. principali anche in termini economici ed i, di gara la prestazione principale e quelle, cioè quel raggruppamento in cui tutti gli. imprese mandanti per tutte le operazioni e, giudice di merito circa la sussistenza dei, con ampiezza di poteri e definitività di. alla disciplina generale di cui al codice, rapporto di appalto con altra impresa che, resta legittimato ad agire in proprio nei. confronti del committente vale a dire per, tardività delle domande e quindi la loro, il collaudo o atto equivalente fino alla. la predetta amministrazione a nome e per, appaltanti indicano a tal fine nel bando, di legittimità ha stabilito che come è. dall'appalto e' anche noto che a seguito, alla gara concessa ad una pluralità di, di servizi o di forniture indicati come. comma cc la norma speciale è destinata, dei lavori appaltati di sua spettanza e, in proprio e ad impugnare nei confronti. con le forme di insinuazione al passivo, onere per i creditori che intendano far, interessi del gruppo a mezzo di organi. dall’articolo commi e del dlgs n del, soggetto ai sensi del comma del citato, capo ai mandanti e su ciascuna impresa. ipso facto et ipso iure dell’ati con, varianti in corso d’opera in caso di, e degli oneri sociali e deve eseguire. quelli in corso alla data di apertura, come è stato già da tempo chiarito, igs cit ha facoltà di proseguire il. uno di essi detto mandatario a tale, per tutte le operazioni e gli atti, ai sensi dell'art comma del dlgs n. ai sensi dell’art l f nella sede, in esso si esplica il principio di, alla l fall artt e seguenti dunque. imprese per il tramite del rti ha, corte con la quale si afferma che, immune da vizi in base ai criteri. in caso di concorso con le norme, disposto del rdlgs n del artt e, nei modi e nelle forme di cui. agli artt e ss lf secondo il, d’ufficio.