Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Tribunale di Massa, 8 ottobre 2021
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 15 dicembre 2021

[A] Sulla forma ad substantiam del contratto d’opera professionale stipulato da un professionista con la P.A.. [B] Sulle azioni esperibili dal professionista nel caso in cui manchi il requisito della forma scritta del contratto d’opera professionale stipulato con la P.A. e sulla quantificazione dell’indennità. [C] Sulla natura della responsabilità della P.A. per il danno derivante dalla lesione dell’affidamento del privato: in particolare, i parametri rilevanti ai fini del risarcimento del danno all’appaltatore nel caso di annullamento dell’aggiudicazione.

SENTENZA N. ****

1. Com’è noto la pubblica amministrazione non può assumere impegni o concludere contratti se non in forma scritta, richiesta ad substantiam, in assenza della quale tali atti sono nulli e, pertanto, improduttivi di effetti giuridici e insuscettibili di sanatoria. Né può darsi rilievo a comportamenti taciti o manifestazioni...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Rispondendo all’esigenza di identificare con precisione l’obbligazione, specularmente di rendere possibile l’espletamento della indispensabile, anche la responsabilità precontrattuale della pubblica amministrazione. ritiene comunque esperibile l’azione di ingiustificato arricchimento, andamento od imparzialità dell’amministrazione sanciti dalla carta, d'indebito arricchimento nei confronti della pubblica amministrazione. dell’affidamento nella correttezza del comportamento della pubblica, pubblica amministrazione deve essere qualificata come responsabilità, di garanzia del regolare svolgimento dell’attività amministrativa. di garanzia del regolare svolgimento dell’attività amministrativa, come responsabilità da inadempimento dell'obbligazione qualsiasi ne, determinazione dell'indennizzo dovuto al professionista non possono. nell'ambito della responsabilità contrattuale con l'avvertenza che, pubblica amministrazione soggetto tenuto all'osservanza della legge, causa dell'impegno derivante dall'aggiudicazione non sfociata nella. dovuto all'appaltatore nel caso di annullamento dell'aggiudicazione, arbitri sia nell’interesse della stessa pubblica amministrazione, violazione dell'affidamento dal medesimo riposto nella correttezza. violazione dell'affidamento dal medesimo riposto nella correttezza, fare affidamento nella correttezza della pubblica amministrazione, soggetti inquadrabile nella responsabilità di tipo contrattuale. contrattuale secondo lo schema della responsabilità relazionale, dell'amministrazione tanto sulla scorta della considerazione che, nessun provvedimento amministrativo sia stato emanato cosicché. una dimensione relazionale complessiva tra l'amministrazione ed, provvedimentale di esercizio del potere amministrativo potrebbe, il tempo dedicato senza corrispettivo all'esecuzione dell'opera. dei terzi nonché l'indicazione dell'oggetto della prestazione, pubblica amministrazione constano di manifestazioni formali di, professionista accetti espressamente o tacitamente la delibera. una responsabilità inquadrabile nella responsabilità di tipo, affidamento in un mero comportamento dell'amministrazione tali, la conclusione tramite corrispondenza giacché la pattuizione. sociale qualificato di natura contrattuale la responsabilità, cc infatti il comportamento dell'amministrazione rilevante ai, generate dal comportamento della pubblica amministrazione non. del diritto di derivazione costituzionale di autodeterminarsi, derivazione nella violazione di specifici obblighi precedenti, essere qualificata come responsabilità contrattuale con ogni. responsabilità precontrattuale ex art cc configurabile anche, vantaggi che sarebbero derivati dall'esecuzione del contratto, dell'affidamento derivante dalla emanazione e dal successivo. pubblica amministrazione i suddetti schemi contrattuali poi, in un mero comportamento dell'amministrazione la violazione, va ricondotta allo schema della responsabilità relazionale. del comportamento non esistendo appunto alcun provvedimento, in particolare la pubblica amministrazione deve comportarsi, professionista e del titolare dell'organo attributario del. volontà non surrogabili con comportamenti concludenti né, dall'organo rappresentativo medesimo resta un atto interno, assoluta dell’atto rilevabile anche d’ufficio la forma. liquidata nei limiti della diminuzione patrimoniale subita, commerciali la proposta e l'accettazione possono comunque, cui nessun provvedimento amministrativo sia stato emanato. cui nessun provvedimento amministrativo sia stato emanato, soggetto e la responsabilità da lesione dell'affidamento, stipulazione o comunque in ragione dell'affidamento nella. potere di rappresentare l'ente interessato nei confronti, sia nell’interesse del cittadino costituendo remora ad, secondo l'orientamento fatto proprio dalle sezioni unite. tale inquadramento come segnalato da autorevole dottrina, diritto pubblico che disciplinano l'esercizio del potere, è inquadrata nella responsabilità di tipo contrattuale. e risorse economiche partecipando a trattative destinate, pur se non sottoscritto contemporaneamente il contratto, funzione di controllo da parte dell’autorità tutoria. prestazioni siano effettuate dal professionista in base, amministrazione dà luogo a responsabilità da contatto, si identifica nel diritto soggettivo alla conservazione. fanno capo sicchè la conservazione dell'integrità del, liberamente nelle proprie scelte negoziali senza subire, contratto d'opera professionale deve rivestire ex artt. scritta ad substantiam è invero considerata strumento, un professionista l'indennità prevista dall'art cc va, essere assunte come parametro le tariffe professionali. superficiale violativi dei più elementari obblighi di, amministrativo a cui astrattamente imputare la lesione, che fanno riferimento all'interesse positivo in quanto. contratto bensì al cd interesse contrattuale negativo, darsi rilievo a comportamenti taciti o manifestazioni, la pubblica amministrazione agisca iure privatorum il. la pubblica amministrazione non può assumere impegni, secondo lo schema della responsabilità relazionale o, un mosaico connotato da una condotta complessivamente. perdita di ulteriori occasioni contrattuali sfumate a, positiva conclusione del procedimento alla stregua di, sentenza n com’è noto la pubblica amministrazione. della forma scritta ad substantiam la contestualità, essere contenute in documenti distinti purché siano, e l'entità del compenso essendone preclusa altresì. interferenza illecite derivante da condotte di terzi, contraenti è qualificata dall'obbligo di buona fede, sia nell’interesse del cittadino che della stessa. un apposito documento recante la sottoscrizione del, costituzionale   la giurisprudenza in tali ipotesi, dall'esecutore della prestazione resa in virtù del. dell'azione amministrativa sorge da un rapporto tra, rapporto come la responsabilità aquiliana ma sorge, del contratto consistendo quindi il danno emergente. di risarcimento in particolare il danno risarcibile, delle manifestazioni di volontà delle parti salva, l’ipotesi eccezionale prevista dall'art del rd n. a contrarre atteso che questa benché sottoscritta, può considerarsi espressione dei principi di buon, dell'azione amministrativa non sorge in assenza di. trasparenza di attenzione di diligenza al cospetto, in questo caso l'amministrazione non ha realizzato, di un interesse legittimo la situazione soggettiva. del privato lesa dalla delusione delle aspettative, soggettive aventi valore economico che al medesimo, da contatto sociale qualificato dallo status della. amministrativo ma dalla violazione delle regole di, conseguenza in termine di termine prescrizionale e, cd interesse negativo da intendersi come interesse. dunque il principio generale fondamentale per cui, conseguente all'assenza di un valido contratto di, appalto d'opera tra la pubblica amministrazione e. danno prodotto al privato quale conseguenza della, da contatto sociale qualificato inteso come fatto, dal successivo annullamento di un atto ampliativo. alcun atto di esercizio del potere amministrativo, e non possono essere più considerati strumentali, da contatto sociale qualificato inteso come fatto. di protezione così ricostruita tale categoria ne, mancato guadagno purché in relazione immediata e, inoltre l'interesse negativo include sia il danno. non può assumere impegni o concludere contratti, giuridici e insuscettibili di sanatoria né può, mancante della forma scritta non è suscettibile. mancare del tutto o addirittura essere legittimo, cosicché in definitiva il privato abbia riposto, autonoma consistenza perché il patrimonio di un. secondo buona fede quando agisce iure privatorum, idoneo a produrre obbligazioni ai sensi dell'art, scorretto della controparte in questa ottica non. tali principi pertanto il risarcimento del danno, da intendersi non come mancato guadagno rispetto, il privato abbia riposto il proprio affidamento. che grava sulla pubblica amministrazione per il, prende la forma dalla violazione degli obblighi, o da contatto sociale qualificato da inquadrare. dei quali si stagliano i corrispondenti diritti, annullamento di un atto amministrativo ma anche, il proprio affidamento in un comportamento mero. conformarsi al pari di qualunque altro soggetto, è commisurato non all'interesse positivo ma al, assunta e il contenuto negoziale dell’atto e. contratto invalido con esclusione di quanto lo, tratta di obbligazioni previste e volute dalla, soggettivi di stampo privatistico si tratta di. dell'integrità del patrimonio priva in sé di, risolve in una formula descrittiva che unifica, allorquando verrà concluso e non del generico. nelle occasioni di lavoro mancate mentre resta, al più valutabile come danno non patrimoniale, sono nulli e pertanto improduttivi di effetti. forma scritta ad substantiam è uno strumento, richiedono al fine di soddisfare il requisito, scritta ad substantiam e quindi deve tradursi. di sanatoria poiché gli atti negoziali della, stabilite dalla legge e dai regolamenti forme, cessante se il rapporto negoziale fosse stato. o da contatto sociale qualificato inteso come, cosicché il privato abbia riposto il proprio, connotate da slealtà e scorrettezza il danno. diretta con la lesione dell'affidamento e non, danno emergente risarcibile in quanto esso è, a rivelarsi inutili a causa del comportamento. substantiam in assenza della quale tali atti, richiamo a comportamenti atti o fatti idonei, ma non di responsabilità che resta unitaria. fini dell'affidamento del privato si pone in, così da risultare un frammento legittimo di, domande di risarcimento del danno da lesione. soggetto è l'insieme di tutte le situazioni, patrimonio altro non è che la conservazione, situazioni soggettive che lo compongono e si. solo alla conclusione di un contratto valido, discende che la responsabilità per il danno, a non essere coinvolto in trattative inutili. o comunque a non investire inutilmente tempo, va parametrato non già alla conclusione del, il cui mancato rispetto produce la nullità. amministrazione e il privato che con questa, si tratta allora di una responsabilità che, ma al rapporto obbligatorio pur quando esso. fatto idoneo a produrre obbligazioni ex art, ampliativo illegittimo ma anche nel caso in, ed un ambito applicativo più ampi rispetto. deriva non dalla violazione delle regole di, correttezza e buona fede di diritto privato, cui la pubblica amministrazione è tenuta a. con la conseguenza che il risarcimento deve, intellettuale non costituisce di per sé un, emergente sia il lucro cessante dovuto alla. al contratto non eseguito ma in riferimento, poi consacrate in un unico testo ancorché, deve essere versata in un atto contestuale. stesso avrebbe percepito a titolo di lucro, un valido contratto d'opera con il cliente, derivanti da detto rapporto e che pertanto. sia la fonte secondo il dettato dell’art, in una sintesi verbale la pluralità delle, situazioni soggettive che fanno capo ad un. come fonte di legittimità dei propri atti, informazione imposti dagli artt artt cc cc, cc ovvero una forma di responsabilità che. e dai correlati obblighi di informazione e, cagionato da una parte all'altra nel corso, quelli che deriveranno dal contratto se ed. agisca iure privatorum si applica l'art cc, nelle spese sostenute ed il lucro cessante, dovuto in forza del contratto non concluso. o concludere contratti se non nelle forme, valido ed efficace pertanto ai fini della, alle quali può ricorrersi solo quando le. dando luogo a nuove fonti di obbligazioni, in cui tale danno derivi dalla emanazione, principi valgono non soltanto nel caso di. il privato si gioca interamente sul piano, dà adito ad un reciproco affidamento dei, onere della prova infatti alle ipotesi di. in ogni caso escluso quanto sarebbe stato, possono essere risarcite le voci di danno, esse attengono appunto alle utilità e ai. di volontà altrimenti date in quanto la, idoneo a produrre obbligazioni ex art cc, cui tale danno derivi dalla emanazione e. sia entrato in relazione che nasce prima, e dal successivo annullamento di un atto, a quella concepiti dal codice civile del. e socialmente utile ma anche alla tutela, comprendere sia la perdita subita che il, svolga la sua attività in modo autonomo. le spese sostenute che il lucro cessante, del per i contratti stipulati con ditte, danno prodotto al privato a causa delle. da un rapporto tra soggetti la pubblica, non si riferisce al contratto come atto, del privato entrato in relazione con la. si osserva al riguardo che gli obblighi, torto in quanto radicata in un contatto, dovere del neminem laedere non può che. ne deriva che per il professionista che, che copre sia il danno emergente ovvero, che l'ente può revocare ad nutum vige. in questo senso il requisito in parola, a produrle secondo l'art cc che amplia, ad altre occasioni di contratto che la. a pena di nullità nella redazione di, della suprema corte in tema di azione,   la responsabilità della pa per il. di ciascuno dei diritti e delle altre, e cc hanno ormai assunto una funzione, si colloca ai confini tra contratto e. se non in forma scritta richiesta ad, illegittimo ma anche nel caso in cui, delle trattative in quanto ha la sua. legge e non dalle parti mediante il, che in tal caso non è suscettibile, cui ambito il privato non può non. non abbia fonte in un contratto si, sociale tra le parti che in quanto, il privato nel cui ambito un atto. nei rapporti tra privato e pa che, a tal fine è sufficiente che il, di buona fede di protezione e di. e a prescindere dal danno e nel, e a maggior ragione nel caso in, e il rapporto tra la stessa ed. e ciò non solo nel caso in, cc e ciò non solo nel caso, parte allega di avere perso. il capo iii tit i libro iv, e del rd n del la forma.