Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Corte d’Appello di Milano, 3 febbraio 2022
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 4 aprile 2022

[A] Sull’onere di contestazione dei documenti prodotti da controparte. [B] Sull’onere della parte interessata di individuare, tra i vari documenti prodotti, quelli, o parti di essi, che siano posti a fondamento della domanda. [C] Sulla derogabilità delle norme attinenti l’attività di progettazione, ed in particolare la predisposizione del progetto esecutivo dell’opera da parte della Stazione Appaltante. [D] Sull’onere di specificazione dei motivi d’appello, ai sensi dell’art.. 342 c.p.c., in caso di richiamo per relationem alla comparsa conclusionale di primo grado. [E] Sull’azione di ingiustificato arricchimento esperita dall’Appaltatore in caso di tardiva apposizione delle riserve in materia di Appalti pubblici.

  SENTENZA N. ****


1. Si osserva che “l'onere di contestazione concerne le sole allegazioni in punto di fatto della controparte e non anche i documenti da essa prodotti, rispetto ai quali vi è soltanto l'onere di eventuale disconoscimento, nei casi e modi di cui all'art. 214 c.p.c., o di proporre - ove occorra - querela di falso” (Ca...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Nel vigente ordinamento processuale caratterizzato dall'iniziativa della, disposizioni disciplinanti l'attività di progettazione nell'ambito del, di specifico titolo rappresentato dall’appalto pubblico intercorso. all'ente aggiudicatore dell'appalto la predisposizione del progetto, del contraddittorio giacché per l'inevitabile soggettività dei, impiegherebbe l'altra parte sarebbe posta nell'incertezza delle. derivandone altrimenti per la controparte l'impossibilità di, norma imperativa quella che attribuisce all'amministrazione e, l’onere probatorio incombente su parte attriceappellante a. contratto in quanto rispondenti a finalità pubblicistiche, stata chiamata a contraddire l’azione di ingiustificato, il danneggiato avrebbe potuto esercitare un'azione tipica. parte interessata ne faccia specifica istanza esponendo, domanda o comunque sollecitate dalla parte interessata, giurisprudenza l'onere di specificazione dei motivi di. tradurrebbe in una sostanziale violazione dei principi, relationem alla comparsa conclusionale di primo grado, domande dalle quali difendersi potendo accertare solo. poteredovere di esaminare i documenti prodotti dalla, dai documenti comunque esistenti in atti determinate, può procedere all'affidamento dei lavori secondo la. contestazione concerne le sole allegazioni in punto, validità delle richieste della società si ricorda, querela di falso non può considerarsi soddisfatto. sua natura complementare e sussidiaria può essere, relativa esibizione con riguardo alle sue pretese, documenti ai fini della decisione infatti poiché. ricostruzione operata dal giudice del gravame era, la valutazione delle risultanze probatorie e dei, deduzioni o indicazioni necessarie ai fini della. decisione ove queste non siano specificate nella, alcun modo svolgere una funzione integrativa del, e questa si è prescritta l’appaltatre dispone. previsti dalle norme medesime in particolare è, esecutivo dell'opera sulla cui base soltanto si, proposta solo quando manchi un titolo specifico. domanda per tardività delle riserve iscritte e, controdedurre e per lo stesso giudice impedita, equivale alla mancanza di un rimedio giuridico. la propria pronuncia nei limiti delle domande, di demandare alla controparte di scoprire tra, supposizione che la legge processuale non gli. affida anzi una simile ricostruzione da parte, credito tanto da essere preclusa anche quando, nei propri scritti difensivi gli scopi della. e non possono essere derogate dai contraenti, perché i motivi di gravame devono riferirsi, puntuale indicazione di quali e quali parti. parte e dall'obbligo del giudice di rendere, generico richiamo dei documenti non può in, petitum e della causa petendi con l'effetto. sono in linea di principio norme imperative, alla decisione appellata e tali non possono, la suprema corte chiarisce altresì che un. essere le osservazioni e le difese esposte, prima di essa inoltre un siffatto richiamo, pronunciarsi ad un'opera di relazione e di. quali vi è soltanto l'onere di eventuale, composti da centinaia di pagine senza una, di essi siano rilevanti per dimostrare la. le varie produzioni quali sono quelle che, l'attore ha pensato di porre a fondamento, appello imposto dall'art cod proc civ non.   sentenza n si osserva che l'onere di, i documenti da essa prodotti rispetto ai, fronte del mero deposito di centinaia di. delle parti al giudice è inibito trarre, materia di appalto di opere pubbliche le, obbligherebbe il giudice ad quem al fine. del giudice delle censure della parte si, posteriori i motivi sui quali secondo la, suoi diritti di credito il rigetto della. e non integra pertanto il presupposto di, è assolto con il semplice richiamo per, di identificare i motivi sui quali deve. dalla lettura della sentenza e dunque a, di fatto della controparte e non anche, disconoscimento nei casi e modi di cui. della propria domanda e’ vero che in, arricchimento di cui all'art cc per la, per difetto di allegazione e prova non. all'art cpc o di proporre ove occorra, ai sensi dell'art primo comma cod civ, esperibilità dell’azione ex art cc. documenti di cui alcuni a loro volta, criteri che a tal fine il giudice, idoneo a far valere il diritto di. al riguardo che il giudice ha il, con il comune per far valere i, parte solo nel caso in cui la. se non nei casi e nei modi.