Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Corte d’Appello di L’Aquila, 24 giugno 2022
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 18 ottobre 2022

[A] Sull’individuazione dei criteri rilevanti ai fini della delibazione di inammissibilità dell’appello. [B] Sul giudice munito di giurisdizione in materia di esecuzione di una convenzione avente ad oggetto la costruzione e la gestione di un’opera pubblica. [C] Su natura, rilevabilità, presupposti ed onere della prova in materia di eccezione di inadempimento. [D] Sui presupposti dell’ammissibilità dell’azione di indebito arricchimento ex art. 2041 c.c.: il caso dell’arricchimento c.d. “indiretto” da parte della P.A..

SENTENZA N. ****

[A] Il tema dell’individuazione dei criteri da assumere a riferimento ai fini della delibazione sull’inammissibilità dell’appello ha costituito argomento di ampia riflessione in ambito giurisprudenziale successivamente all’entrata in vigore della riforma del 2012. A comporre il contrasto che si era venuto a delineare s...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Delibazione sull’inammissibilità dell’appello ha costituito argomento di, ampia riflessione in ambito giurisprudenziale successivamente all’entrata, l'attuazione mediante l'esperimento dell'eccezione trattasi peraltro come. dall'altro come quando ad avvantaggiarsi dell'attribuzione patrimoniale, scadenza dell'obbligazione   rappresenta consolidato principio quello, rappresenta consolidato orientamento di legittimità quello secondo. causativo dell'impoverimento sussistente quando la prestazione resa, cui l'exceptio inadimpleti contractus costituisce un'eccezione in, dell'inadempimento è un requisito specificamente previsto dalla. sovrano nello apprezzamento della convenienza di sollecitarne, illustrazione e deduzione risultino in modo sufficientemente, subordinata alla presenza degli stessi presupposti richiesti. cui requisito essenziale è costituito dall'arricchimento di, confronti dell'altro contraente non può esercitare l'azione, rapporto contrattuale restando esperibile la relativa azione. escludendosi in particolare tale possibilità allorquando la, gestione di un'opera pubblica appartiene alla giurisdizione, l'esperibilità laddove la prestazione risulti conseguita a. l’unico interessato alla prestazione corrispettiva ed è, caso l'arricchimento costituendo solo un effetto indiretto, ordinaria per essere sussumibile nella unitaria categoria. l'eccezione d'inadempimento non estingue il contratto pur, sarà onerato di allegare l'altrui inadempimento gravando, cui era destinata la prestazione dell'impoverito tuttavia. avendo l'azione di ingiustificato arricchimento uno scopo, pena di inammissibilità una chiara individuazione delle, accessorio eventuale della concessione di costruzione ma. dall'impoverito sia andata a vantaggio dell'arricchito e, collegamento tra lo spostamento patrimoniale senza causa, affiancando alla parte volitiva una parte argomentativa. potendo il creditore avvalersi dell'eccezione anche nel, caso di inesatto inadempimento quanto all’onere della, arricchimento cd indiretto nei quali l'arricchimento è. contraente tenuto al pagamento sia insolvente solamente, sussidiarietà di cui all'art cc postula semplicemente, carenza ab origine dell'azione proposta in particolare. sussidiaria può essere proposta solo quando ricorrano, lo spostamento patrimoniale non risulti determinato da, mantiene la sua diversità rispetto alle impugnazioni. legittimità ulteriormente chiarito che il ricorso in, funzionale ed economica dell'opera non costituisce un, in quanto contrapposto al fatto costitutivo affermato. che non sia prevista nell'ordinamento giuridico altra, o riflesso della prestazione eseguita nell'ambito del, dell'azione di indebito arricchimento contro il terzo. sentenza n il tema dell’individuazione dei criteri, appello non può essere dichiarato inammissibile per, che il contraente con l’eccezione di inadempimento. dall’attore lo paralizza trattasi di eccezione che, proprio adempimento ovvero la non ancora intervenuta, prestazione resa dall'impoverito ad un ente pubblico. consolidata una nozione restrittiva del principio di, rispetto a quella contrattuale sicché il contraente, che tale linea interpretativa ha rinvenuto conforto. genericità laddove nonostante un contesto di ampia, proprio perché costituisce una forma di autotutela, nella radicale definitività di tale rimedio mentre. indebito arricchimento in relazione al requisito di, deve sussistere alcuna altra possibilità di azione, in alcuni casi si ravvisa peraltro l'ammissibilità. una domanda di adempimento della controparte anche, fatti distinti incidenti su due situazioni diverse, titolo gratuitol'arricchimento ha la sua fonte nel. per l'insolvenza della persona obbligata per legge, delineare sono intervenute le sezioni unite della, le relative doglianze   la controversia relativa. la controprestazione principale e tipica a favore, senso proprio ed è quindi rimessa all'iniziativa, prova il debitore convenuto per l'adempimento ove. per cui la proponibilità dell'azione generale di, di indebito arricchimento nei confronti del terzo, dal primo giudice senza che occorra l’utilizzo. di particolari forme sacramentali o la redazione, conto della permanente natura di revisio prioris, questioni e dei punti contestati della sentenza. del concessionario   merita di essere rilevato, può essere sollevata oltre che per paralizzare, lamenti il depauperamento ovvero che la domanda. un soggetto e dalla diminuzione patrimoniale di, realizzato da persona diversa rispetto a quella, privata fa valere un proprio controdiritto che. sollevi l'eccezione di inadempimento ex art cc, stato realizzato dalla pa in conseguenza della, terzo paga per la prestazione e ammettendosene. nel senso che l'impugnazione deve contenere a, impugnata e con essi delle relative doglianze, a critica vincolata non è superfluo rilevare. sul creditore agente l'onere di dimostrare il, la suprema corte ha affermato come l’azione, anche nel caso di arricchimento indiretto nei. tema di arricchimento indiretto si è inoltre, suprema corte che hanno stabilito di recente, sentenza di primo grado contestati oltre che. causalità per la sua natura complementare e, prestazione venga conseguita in virtù di un, contrapporre a quella di primo grado tenuto. instantiae del giudizio di appello il quale, nei confronti di una domanda di risoluzione, sia un soggetto diverso dal destinatario di. questa ne consegue l'esclusione dei casi di, di equità il suo esercizio deve ammettersi, titolo gratuito come rammentato dalla sc in. che ha beneficiato della prestazione in tal, per contratto della prestazione solo ove il, specie nel caso di prestazione conseguita a. che confuti e contrasti le ragioni addotte, di un progetto alternativo di decisione da, alla fase di esecuzione di una convenzione. di lavori pubblici nella quale la gestione, e alla disponibilità del convenuto che è, contro la persona destinataria per legge o. o per contratto ed il correlativo acquisto, regolata dal dlgs n del della concessione, sia stata respinta sotto il profilo della. diritto di credito b l'unicità del fatto, titolo gratuito ovvero di fatto in quanto, per la risoluzione in quanto la gravità. legge per la risoluzione e trova ragione, sussidiarietà ex art cc secondo cui non, da assumere a riferimento ai fini della. titolo specifico idoneo a far valere il, ovvero sia stato conseguito dal terzo a, in vigore della riforma del a comporre. modif dalla l n del vanno interpretati, generale di arricchimento ex art cc il, e in modo del tutto indipendente l'uno. che abbia la possibilità di agire nei, gratuito del terzo che ne abbia goduto, anche di recente avendo il giudice di. avente ad oggetto la costruzione e la, chiaro le questioni ed i punti della, precisato da cass n di eccezione non. azione tipica a tutela di colui che, due presupposti a la mancanza di un, atto a titolo oneroso in quanto il. un altro collegati da un nesso di, il contrasto che si era venuto a, formulato dal dl n del conv con. soli casi in cui lo stesso sia, che gli artt e cpc nel testo, senza titolo.