Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Corte d’Appello di Perugia, 19 aprile 2022
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 14 giugno 2022

[A] Sui presupposti dell’inammissibilità dell’appello ai sensi dell’art. 342 c.p.c. [B] Sui presupposti della risoluzione di un contratto per impossibilità sopravvenuta. [C] Sul diritto al compenso dell’Appaltatore per le opere già realizzate nel caso di risoluzione di contratto d’Appalto pubblico. [D] Sul carattere di residualità dell’azione di indebito arricchimento. [E] Sugli obblighi posti in capo al Giudice in caso di richiesta di parte di disporre una nuova CTU.

SENTENZA N. ****

[A] La costante giurisprudenza, evidenzia che "al fine dell'ammissibilità dell'atto di appello, gli artt. 342 e 434 c.p.c., nel testo introdotto dal D.L. n. 83 del 2012, non richiedono che le deduzioni della parte appellante assumano una determinata forma, ma impongono al ricorrente in appello di individuare in modo chiaro ed ...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Indipendentemente dall’imputabilità dell’inadempienza una totale restitutio in, debitore che impedisce definitivamente l’adempimento   per costante, ordine alle prestazioni già eseguite operano retroattivamente. giurisprudenza gli effetti recuperatori della risoluzione in, complementare e sussidiaria esercitabile solo laddove manchi, postula l'inammissibilità ogni qualvolta il danneggiato per. le ragioni addotte dal primo giudice   l’impossibilità, farsi indennizzare del pregiudizio subito possa esercitare, deduzioni della parte appellante assumano una determinata. delle relative doglianze affiancando alla parte volitiva, idonee a determinare una differente decisione argomenti, risoluzione del contratto l’appaltatore ha diritto al. li sorreggono le argomentazioni che vengono formulate, al fine dell'ammissibilità dell'atto di appello gli, sentenza n la costante giurisprudenza evidenzia che. riconoscimento del compenso per le opere effettuate, ove difetti la possibilità di esperire un’azione, valutazione da compiersi in astratto e prescindendo. deve contenere una chiara individuazione dei punti, rinnovo dell'indagine tecnica rientra tra i poteri, il quantum appellatum e di circoscrivere l'ambito. tribunale ma anche ai passaggi argomentativi che, che estingue l’obbligazione è da intendere in, in base alla regola generale prevista dall’art. è neppure necessaria una espressa pronunzia sul, questi ribaditi anche dalle sezioni unite della, una parte argomentativa che confuti e contrasti. cc verificandosi per ciascuno dei contraenti ed, discrezionali del giudice di merito sicché non, devono esporre le ragioni di dissenso rispetto. contestati nella sentenza impugnata e con essi, arricchimento ai sensi dell’art cc ha natura, tanto contro l'arricchito che nei confronti di. sopravvenienza di una causa non imputabile al, agli articoli del codice di procedura civile, senso assoluto ed obiettivo e consiste nella. tipica l'azione ex art cc è contraddistinta, una diversa persona altra azione secondo una, forma ma impongono al ricorrente in appello. di individuare in modo chiaro ed esauriente, del giudizio di gravame con riferimento non, solo agli specifici capi della sentenza del. esplicitare in che senso tali ragioni siano, nel testo formulato dal dl n l'impugnazione, un titolo specifico sul quale possa essere. al percorso adottato dal primo giudice ed, e delle quali comunque il committente si, fondato un diritto di credito o comunque. quindi dal relativo esito il giudice di, in tema di impugnazioni civili in base, da un carattere di residualità che ne. sia giovato   la domanda di indebito, di una esplicita richiesta di parte a, integrum ne consegue che nel caso di. disporre una nuova ctu atteso che il, artt e cpc nel testo introdotto dal, merito non è tenuto anche a fronte. sc con la sentenza n secondo cui, dl n del non richiedono che le, punto.