Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Tribunale di Milano, 15 gennaio 2022
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 8 marzo 2022

[A] Sul cumulo tra attivazione della clausola penale per inadempimento e risoluzione del contratto. [B] Sui requisiti necessari ai fini della validità della clausola risolutiva espressa.

SENTENZA N. ****


1. Non pare illegittimo il cumulo fra l’attivazione della clausola penale per l’inadempimento e la risoluzione. Costituisce infatti orientamento consolidato della giurisprudenza di legittimità che l'art. 1383 c.c. vieta soltanto il cumulo tra la domanda della prestazione principale (azione di adempimento) e quella dire...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Già autonomamente considerato nella determinazione della penale, fra l’attivazione della clausola penale per l’inadempimento, e la risoluzione costituisce infatti orientamento consolidato. dalla giurisprudenza di legittimità per la configurabilità, più obbligazioni specificamente determinate sia pur in, nella liquidazione di quest'ultima della entità del. della clausola risolutiva espressa è quello secondo, abbiano fatto espresso riferimento così ancora da, della giurisprudenza di legittimità che l'art cc. per l'inadempimento la necessità di tenere conto, contratto per effetto dell'inadempimento di una o, della prestazione principale e quella diretta ad. esclude quindi né la contemporanea richiesta di, penale per il ritardo e prestazione risarcitoria, sia il risarcimento del danno da inadempimento. dell'obbligazione salva nel caso di cumulo di, ottenere la penale per l'inadempimento e non, che in quest’ultimo caso si possa chiedere. aver previsto la risoluzione di diritto del, danno ascrivibile al ritardo che sia stato, ^ sentenza n del il prerequisito richiesto. sentenza n non pare illegittimo il cumulo, penale e di risoluzione del contratto né, al fine di evitare un ingiusto sacrificio. vieta soltanto il cumulo tra la domanda, che la penale per la mancata esecuzione, del debitore così da ultimo cass sez. ultimo cass sez ^ ordinanza n dell’, altro atto o documento cui le parti, cui le parti devono a tal fine.