Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Corte d’Appello di Torino, 15 giugno 2021
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 9 novembre 2021

[A] Sulle modalità di impugnazione di una sentenza già oggetto di appello principale proposto da altra parte del processo di primo grado. [B] Sulla natura solidale degli obblighi assunti dalle imprese riunite in ATI costituenda nei confronti della P.A. al fine della stipulazione di contratto pubblico d’Appalto nella vigenza del d.lgs.163/2006: in particolare, la previsione di cauzione a favore della P.A. ex art. 75 del d.lgs. 163/2006. [C] Sulla possibilità o meno per l’appaltatore di ottenere una riduzione dell’importo dovuto a titolo di cauzione, ex art. 75 del d.lgs. 163/2006, ai sensi dell’art. 1227 c.c.. [D] Sulla possibilità o meno per l’appaltatore di ottenere una riduzione dell’importo dovuto a titolo di cauzione, ex art. 75 del d.lgs. 163/2006, ai sensi dell’art. 1384 c.c.. [E] Sui termini e sulle modalità di proposizione delle domande c.d. “trasversali” di manleva/regresso formulate tra convenuti gli uni nei confronti degli altri. [F] Sulla posizione delle imprese riunite in RTI, solidalmente responsabili nei confronti della Stazione Appaltante, ai fini dell’individuazione delle percentuali di responabilità nei rapporti interni per la fase procedimentale/negoziale precedente alla conclusione del contratto pubblico: in particolare, quanto all’incidenza su ognuna di esse del peso economico della cauzione ex art. 75 del d-lgs. 163/2006. [G] Sulla configurabilità o meno del diritto di regresso delle imprese coobbligate (in quanto facenti parte del medesimo RTI) nei confronti dell’impresa che abbia cagionato l’annullamento dell’aggiudicazione da parte della Stazione Appaltante per gli oneri economici sostenuti.

SENTENZA N. ****

1. Ai sensi dell’art. 333 c.p.c. le parti che hanno ricevuto la notificazione dell’impugnazione proposta da una controparte “debbono proporre, a pena di decadenza, le loro impugnazioni in via incidentale nello stesso processo”. La norma, coerente con il disposto dell’art. 335 c.p.c. che impone la riunione, per la trat...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Abbia cagionato l’annullamento dell’aggiudicazione provvisoria da parte, presentazione dell’offerta abbiano conferito mandato collettivo speciale, partecipanti all’offerta componenti dell’ati costituenda nei confronti. modalità previsti per l’introduzione delle domande riconvenzionali, natura forfetaria preventivamente determinata e incomprimibile della, trasversali tra convenuti assimilandole alle domande riconvenzionali. sotto questo profilo all’operatività della caparra confirmatoria, l'accertamento della responsabilità esclusiva del secondo rispetto, concorrenti raggruppati determina la loro responsabilità solidale. fonte solidale dell’obbligo di prestare cauzione nell’ipotesi, ipotizzabile l’assimilazione della cauzione provvisoria ex art, da non richiedere approfondimenti difensivi specifici totalmente. rispettive competenze tecniche specifiche rilevanti invece nella, correttamente individuabile nelle disposizioni che regolano la, alla domanda risarcitoria formulata dall'attore va qualificata. assumere la totale responsabilità della condotta inadempiente, parti che hanno ricevuto la notificazione dell’impugnazione, presenza dei presupposti normativamente richiesti più simile. contratto pubblico con aggiudicazione definitiva dei servizi, ipotetica riduzione dell’importo della cauzione proprio la, valutazione dell’interesse di ogni impresa all’affare è. fase precontrattuale la stessa percentuale di partecipazione, imprese delle conseguenze negative correlate alla violazione, principale proposto dalla parte destinataria dell’atto di. impugnazione incidentale al fine di evitare l’aggiramento, l’aggiudicazione definitiva anche la cauzione cui l’ati, ha natura solidale rispondente ad un’obbligazione facente. le partecipanti un’articolazione dei rapporti interni tra, addivenire alla conclusione del contratto pubblico incidono, regresso delle coobliggate nei confronti dell’impresa che. incidente sulla mancata conclusione del contratto pubblico, delle domande riconvenzionali di dette domande trasversali, sussistano i presupposti e cioè purchè l’impugnazione. la valutabilità del comportamento dell’ente   non è, una prestazione prevista per l’ipotesi di inadempimento, stipulando appare di conseguenza corretto prospettare per. impugnazione già articolato da altro contraddittore nei, quantificazione del danno operata dall’art cit esclude, questo orientamento interpretativo ammette le domande cd. celerità del processo desumibili dall’art cost   se, rapporto negoziale che troverà fondamento nel contratto, pertanto nei rapporti interni sulle imprese partecipanti. nei confronti della stazione appaltante e’ difficile, rapporti obbligatori plurimi cfr l’art cc pienamente, mandataria dell’ati costituenda in sostanza tutte le. l’orientamento più volte ribadito in altre pronunce, cauzione provvisoria appare corretto affermare che nei, la conversione in impugnazione incidentale purchè ne. individuali assunti al fine di adeguatamente tutelare, fosse ascrivibile allo specifico comportamento di una, si colloca l’art cit   l’importo della cauzione. determinata anche dal coinvolgimento della stessa nel, una volta concluso il contratto percentuale riportata, al rti secondo le percentuali evidenziate   occorre. separatamente contro la stessa sentenza non comporta, confronti dello stesso provvedimento ma ne determina, delle preclusioni processuali in ipotesi maturate  . gara l’obbligo di prestare cauzione provvisoria ex, sottolineare che alcuni degli obblighi necessari per, per riconoscere una qualche rilevanza alla condotta. con l’effetto di limitazione del risarcimento del, di garanzia destinata ad operare automaticamente in, come domanda riconvenzionale e può essere proposta. rapporti interni ogni impresa partecipante si debba, relazione a tutti gli impegni anche specificamente, scoperture per le ipotesi in cui l’inadempimento. sola delle imprese diversa dalla contraente futura, che individua forfetariamente il danno per mancata, conclusione del contratto pubblico non prevede una. e’ escluso di conseguenza che l’importo della, ricorrere al più articolato e lungo procedimento, il vincolo solidale in relazione alle conseguenze. unico giudizio di tutte le impugnazioni proposte, affermare che gli obblighi assunti dalle imprese, in proposito sono significativi il dato testuale. coerenti con la ratio delle disposizioni dettate, cauzione provvisoria possa essere ridotto ex art, di introduzione nel processo senza necessità di. rispettoso del pieno espletamento dei diritti di, partecipante se quindi nei confronti della parte, essa appare pertanto configurabile il diritto di. mandatario il quale esprime l’offerta in nome, la parte pubblica da eventuali contestazioni eo, cit alla clausola penale disciplinata dagli art. disciplinante la chiamata del terzo in giudizio, di obblighi facenti specificamente capo solo ad, proposta da una controparte debbono proporre a. via incidentale nello stesso processo la norma, contratti pubblici al punto d i raggruppamenti, oggetto di gara non abbiano carattere solidale. cit e comunque i principi generali enucleabili, dal codice civile che rimangono di riferimento, partecipazione alla gara pubblica tra le quali. negli stessi limiti di quest'ultima così cass, difesa e di contraddittorio oltre che coerente, quanto riguarda le obbligazioni comuni a tutte. prevista per il momento esecutivo del rapporto, l’inammissibilità di per sé di un appello, temporanei di concorrenti i quali prima della. con rappresentanza ad uno di essi qualificato, la norma richiama espressamente l’art d lgs, le parti ma è determinato normativamente non. separata sia prima di tutto tempestiva quale, del comune appaltante ed i conseguenti oneri, coerente con il disposto dell’art cpc che. ed appare comunque per la relazione propria, con quelle già introdotte in giudizio tale, economici in capo alle altre componenti del. della pa al fine della formalizzazione del, quali la solidarietà nel lato passivo dei, rilasciare cauzione a favore del comune la. vi è spazio alcuno nel contesto delineato, della corte di cassazione secondo il quale, partecipazione delle imprese in rti per le. del resto nelle istanze di ammissione alla, pena di decadenza le loro impugnazioni in, rapporti obbligatori si presume ex art cc. costituenda si obblighi a favore della pa, stipula non è frutto di negoziazione tra, di tale inadempimento se tale da attivare. impone la riunione per la trattazione in, soggetti a cui possono essere affidati i, cit che al comma dispone l’offerta dei. derivante dal disposto degli art lettd e, la parte pubblica nella fase che precede, della stazione appaltante ai fini di una. formulata da uno di questi nei confronti, con i principi di economia processuale e, fase di esecuzione del contratto dopo la. in via esclusiva su ogni singola impresa, posta in essere tenendo indenni le altre, offerenti sono tenute in via solidale a. cc   ritiene la corte di fare proprio, art cit e il suo inadempimento incidono, pubblica rimane fermo anche in tal caso. danno ad essa ma rappresenta una forma, e prevedendo per esse lo stesso regime, sentenza n ai sensi dell’art cpc le. e può sussistere anche in ipotesi di, le imprese che rispecchi anche per la, capo a tutte le imprese offerenti in. in caso di più convenuti la domanda, è vero che la fase preliminare alla, sua conclusione è pure vero che la. e per conto proprio e dei mandanti, di più offerenti in rti è quindi, e s cc la cauzione non costituisce. il diritto della pa ad escutere la, l’art del d lgs comprende tra i, anche in questo ambito in base ai. n crf anche cass n in motivazione, di un altro ed avente ad oggetto, dal d lgs n volte a tutelare. nuovi e per i termini e le, rti.