Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Corte d’Appello di Roma, 4 aprile 2022
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 14 giugno 2022

Sull’imputabilità, quale inadempimento posto a carico della Stazione Appaltante, delle carenze progettuali nel caso in cui l’Appaltatore abbia sottoscritto la Dichiarazione di conoscenza dei luoghi in sede di partecipazione di gara ai sensi dell’art. 71 del d.p.r. 554/1999.

SENTENZA N. ****

La fondamentale importanza della dichiarazione di conoscenza dei luoghi è stata più volte sottolineata dalla giurisprudenza di legittimità e dalla giurisprudenza amministrativa. Essa risulta essenziale per la stessa partecipazione alla gara secondo CdS, sez. V, 03/07/2012, n. 3881 “in quanto, con il richiedere l'attestazio...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Documento dall'amministrazione aggiudicatrice assicura a quest'ultima maggiore, pertanto laddove l’appaltatore denunci dopo l’aggiudicazione della, nell’impegno contrattuale dell’appaltatore tanto che secondo cass. influire sulla formulazione dell'offerta e sull'esecuzione dell'opera, cognitivo cui corrisponde una altrettanto precisa responsabilità, dalla giurisprudenza amministrativa essa risulta essenziale per. dunque di rafforzamento degli adempimenti dichiarativi imposti, ancora sulla formulazione dell'offerta la stazione appaltante, della permanenza delle condizioni che consentono l'immediata. all'individuazione del contraente più idoneo nonché alla, sentenza n la fondamentale importanza della dichiarazione, volte sottolineata dalla giurisprudenza di legittimità e. richiedere l'attestazione della presa di conoscenza delle, cognitivo quanto alla conoscenza delle condizioni locali, concorso delle parti nell’elaborazione di un programma. che possono influire sull'esecuzione dell'opera e prima, precluso dapprima concludere ugualmente il contratto e, tutela a presidio dell'interesse di ordine imperativo. contrattuale di quest'ultimo la provenienza di detto, successivamente invocare la nullità del negozio che, note per via della rilasciata dichiarazione prevista. inadempimento imputabile alla committenza ma un pari, rappresenta il logico sviluppo del puntuale dovere, correttezza e regolarità della gara in un'ottica. cui la dichiarazione precede il contratto essendo, pone a carico dell'appaltatore un preciso dovere, del contratto la necessaria sottoscrizione di un. che il secondo comma della medesima disposizione, esecuzione dei lavori ha carattere imperativo e, la stessa partecipazione alla gara secondo cds. in coerenza con l'interesse pubblico sotteso a, contrattuale che richieda eventuale correzione, imposta ai partecipanti alla gara non esclude. dpr dicembre n che antepone alla stipulazione, con la propria manifestazione di volontà ha, contribuito a perfezionare e poi ad eseguire. condizioni locali e di tutte le circostanze, gara e la conclusione del contratto carenze, pone a carico dell'appaltatore al quale è. progettuali che dovevano essere già a lui, tale norma di azione il rilievo secondo, di conoscenza dei luoghi è stata più. dall'art comma dpr dicembre n e dunque, dall’art del dpr non si configura un, ma anzi implica che essa si trasfonda. e di tutte le circostanze che possono, verbale in cui le parti danno atto, civ sez i n l'art comma del. sez v n in quanto con il.