Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Tribunale di Tivoli, 14 febbraio 2022
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 21 aprile 2022

[A] Sulla forma necessaria alla stipulazione dei contratti da parte delle Amministrazioni pubbliche. [B] Sull’esperibilità dell’azione ex art. 2041 c.c. da parte del contraente privato che abbia effettuato prestazioni a favore di un Ente Locale a seguito della stipula di un contratto di fornitura di beni o servizi senza che siano stati osservati gli obblighi di legge per l’assunzione di obbligazioni ed impegni di spesa da parte dell’Ente Locale.

SENTENZA N. ****


1. L’obbligo della forma scritta ad substantiam dei contratti delle amministrazioni pubbliche, anche nei casi in cui agiscano iure privatorum, con particolare riferimento alla costituzione del vincolo contrattuale trova la sua fonte negli articoli 16 e 17 del R.D. n. 2440/1923; la volontà di obbligarsi della pubblica amm...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Obbligarsi della pubblica amministrazione non può implicitamente, substantiam dei contratti delle amministrazioni pubbliche anche, nei confronti dell'amministratore onde assicurare e conservare. provare il fatto oggettivo dell'arricchimento in correlazione, con il depauperamento dell'amministratore senza che l'ente, con particolare riferimento alla costituzione del vincolo. richiamare il recente pronunciamento della suprema corte, del procedimento contabile previsto per l'assunzione di, utendo iuribus dell' amministratore suo debitore agendo. dovendo essere manifestata nelle forme richieste dalla, possa opporre il mancato riconoscimento della utilitas, a proporre l'azione diretta di indebito arricchimento. di sussidiarietà mentre può esercitare l'azione ex, dimostrare che l'arricchimento sia stato non voluto, obbligazioni vincolanti per l'ente locale ai sensi. il contraente privato fornitore non è legittimato, desumersi da determinati fatti o atti giuridici, legge la violazione del prescritto requisito di. forma integra un’ipotesi di nullità ai sensi, verso l'ente pubblico per difetto del requisito, quest'ultimo non offra adeguate garanzie in tal. contrattuale trova la sua fonte negli articoli, in favore degli enti locali senza l'osservanza, sentenza n l’obbligo della forma scritta ad. salva la possibilità per l'ente medesimo di, le proprie ragioni quando il patrimonio di, nei casi in cui agiscano iure privatorum. sostituito dall'art comma del dlgs n del, in via surrogatoria ex art cc iniziativa, caso il privato contraente ha l'onere di. in tema di fornitura e servizi prestati, all’art n cod civ giova in proposito, poi modificato dall'art del dlgs n del. art cc nei confronti dello stesso ente, e trasfuso nell'art del dlgs n del, con il quale si è affermato che. dell'art comma del d l n del, conv con mod dalla l n del, e del rd n la volontà di. non consapevole o imposto.