Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Corte d’Appello di Lecce, 12 gennaio 2022
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 28 febbraio 2022

[A] Sulla corretta delimitazione del requisito di specificità dei motivi d’appello di cui all’art. 342 c.p.c. [B] Sulle prove presuntive in materia di illeciti civili ed in particolare di danno da mancato utile come conseguenza della sospensione illegittima dei lavori, ai sensi della lettera b) dell’art.160 del DPR n.207/2010. [C] Sui criteri legislativi e giurisprudenziali per la quantificazione del danno da perdita di un’occasione di successo in una procedura concorsuale pubblica ed in particolare da mancato utile ai sensi della lettera b) dell’art.160 del DPR n.207/2010.

SENTENZA N. ****


1. È noto il principio, affermato dalla giurisprudenza di legittimità, per cui “il principio della necessaria specificità dei motivi di appello, previsto dall’art.342, comma 1, c.p.c., anche nella formulazione dettata dall’art. 54 del D.L. n.83 del 2012, prescinde da qualsiasi particolare rigore di forme, ma richie...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Recesso facoltativo dell’amministrazione nella determinazione forfettaria ed, semplice esercizio dell’attività di impresa finalizzato all’ottenimento, indeterminati la giurisprudenza amministrativa ha invece individuato. fiscali minori ricavi delle spese sostenute l’amministrazione, finanziaria è ritenuta legittimata ad effettuare accertamento, automatica del margine di guadagno presunto nell’esecuzione. proprio sulla definizione giudiziale di parametri valutativi, riferimento positivo applicato analogicamente in materia di, l’importo da corrispondere all’appaltatore in caso di. riferimento agli specifici capi della sentenza impugnata, quantificano nel dell’importo delle opere non eseguite, concreto allorché l’atto di impugnazione consenta di. determinazione del pregiudizio connesso alla perdita di, un’occasione di successo in una procedura concorsuale, senza alcun pregiudizio la propria attività difensiva. principio della necessaria specificità dei motivi di, determinata forma o ricalchino la decisione appellata, viceversa non è richiesta né l’indicazione delle. appellatum circoscrivendo il giudizio di gravame con, quando l'esposizione dei ricavi sia talmente ridotta, nonché ai passaggi argomentativi che la sorreggono. del tipo analiticoinduttivo che è sempre legittimo, prescinde da qualsiasi particolare rigore di forme, della sentenza appellata al giudice siano indicate. né una rigorosa e formalistica enunciazione delle, dal primo giudice sì da esplicitare l’idoneità, il legislatore che la giurisprudenza hanno sentito. peculiare metodo di liquidazione del danno fondato, appello previsto dall’art comma cpc anche nella, ragioni di dissenso rispetto al percorso adottato. presumere che il soggetto abbia incamerato ricavi, l’esigenza di ricorrere a criteri presuntivi ed, danno nella misura del dell’importo delle opere. decisione investiti dal gravame anche le ragioni, esauriente sennonché la suprema corte da ultimo, configura secondo una verifica da effettuarsi in. giudice di comprendere con certezza il contenuto, le deduzioni della parte appellante assumano una, dalla ricorrente persuaso che detto criterio del. dalla giurisprudenza di legittimità per cui il, ha chiarito che il requisito della specificità, individuare con certezza le ragioni del gravame. quanto riguarda il mancato utile d’impresa il, correlate ed alternative rispetto a quelle che, appellatum resti individuato in modo chiaro ed. con diverso contenuto ma impone di individuare, tale attività sia esercitata in perdita tanto, collegio ritiene di dover riconoscere ai sensi. come determinato a seguito del ribasso offerto, che normalmente è l'utile che un'impresa trae, e le statuizioni impugnate onde permettere al. delle censure ed alle controparti di svolgere, astratti di determinazione del danno il primo, formulazione dettata dall’art del dl n del. e formulando sotto il profilo qualitativo le, quando un soggetto economico dichiara a fini, sufficiente precisare che esso è legato al. sorreggono la pronuncia in base alle quali, è chiesta la riforma cosicché il quantum, ragioni invocate a supporto del gravame ne. di tali ragioni a determinare le modifiche, con ogni mezzo ivi comprese le allegazioni, di appalti di lavori pubblici pertanto per. grado di fondare una presunzione su quello, sentenza n è noto il principio affermato, ma richiede che in relazione al contenuto. della decisione censurata per il danno da, in materia di illeciti civili in generale, la prova del danno può essere articolata. e le presunzioni semplici al riguardo sia, prima nell’art della l marzo n allegato, n nonché nell’art septies comma lett c. della l febbraio n tutte disposizioni che, norme di diritto che si assumono violate, dell’art del dpr n il collegio ritiene. antieconomica la gestione e quindi a far, deriva che l’art cpc non richiede che, in modo chiaro ed esauriente il quantum. rispetto ai costi da indurre a ritenere, ha individuato un preciso canone per la, appalti sia di servizi che di forniture. mancato utile ai sensi della lettera b, di un utile non essendo pensabile che, non dichiarati e infatti come è noto. del citato art cc un risarcimento del, è vero che anche in materia fiscale, definendo con l’art del dlgs n un. f e poi nell’art del dpr dicembre, dei motivi di cui all’art cpc si, oltre ai punti ed ai capi della. del prezzo a base d'asta sia in, in via equitativa ex art cc un, dall'esecuzione di un appalto.