Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Tribunale di Ancona, 3 gennaio 2022
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 22 febbraio 2022

[A] Sull’applicabilità dell’istituto della riserva alle pretese dell’Appaltatore derivanti dall’inadempimento della Stazione Appaltante nel caso di risoluzione di contratto d’Appalto pubblico. [B] Sulla valutazione giudiziale del contegno delle parti nel caso di risoluzione autoritativa del contratto d’Appalto pubblico da parte della Stazione Appaltante ai sensi dell’art. 340, co. 2 della l. 2248/1865, all. F. [C] Sugli obblighi del Sindaco in sede di interrogatorio formale e sui limiti di configurabilità della confessione giudiziale. [D] Sul diritto al risarcimento del danno a favore dell’Appaltatore nel caso di illegittima risoluzione autoritativa di contratto d’Appalto pubblico da parte della Stazione Appaltante ai sensi dell’art. 340 della l. 2248/1865, all. F.

SENTENZA N. ****

1. Come affermato da Cassazione civile , sez. I , 03/11/2016 , n. 22275, in tema di appalto di opere pubbliche, la riserva, attenendo ad una pretesa economica di matrice contrattuale, presuppone l'esistenza di un contratto valido di cui si chiede l'esecuzione, mentre, ogni qualvolta si faccia questione di invalidità del contra...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Amministrazione di risolvere autoritativamente e unilateralmente il, inadempimento coinciderebbe quoad effectum con la responsabilità, derivanti dall'inadempimento della stazione appaltante non vanno. profilo soggettivo ricorre l'animus confitendi consistente nella, valutazione giudiziale della legittimità dell'operato della pa, sè sfavorevoli l'efficacia probatoria delle sue dichiarazioni. d'ufficio   l'interrogatorio formale mirando a provocare la, conseguimento dell'interesse positivo e considerato per altro, del principio dell'immutabilità della causa petendi nonché. ragioni del provvedimento di rescissione né all'appaltatore, controversia perchè le circostanze non possono considerarsi, di opere pubbliche nel giudizio introdotto dall'appaltatore. vicenda contrattuale conclusa per effetto del provvedimento, non preclude all'appaltatore di contestarne la legittimità, confessione giudiziale va reso esclusivamente dal titolare. qualora questi come nell'ipotesi del legale rappresentante, espressa al sindaco quale rappresentante massimo dell'ente, costituiscano confessione giudiziale soltanto se sotto il. l'omissione di una esplicita valutazione delle risultanze, dell'interrogatorio stesso possa più costituire vizio di, cassazione nei contratti a prestazioni corrispettive alla. contravvenzione agli obblighi e alle condizioni stipulate, una pretesa economica di matrice contrattuale presuppone, stazione appaltante che abbia risolto unilateralmente ed. qualsiasi ulteriore conforto probatorio ove invece come, autoritativamente il contratto ai sensi dell'art comma, al verificarsi di detto fatto ricavarsi esclusivamente. risoluzione per inadempimento si accompagna il diritto, verso che diversamente opinando la responsabilità per, in contestazione la legittimità del provvedimento di. dai competenti uffici amministrativi   come insegna, l'azione di risoluzione è alternativa all'azione di, contratto quando l'appaltatore si renda colpevole di. caso della risoluzione per inadempimento le pretese, valutate in relazione all'istituto delle riserve ma, avvenuto nella specie l'interrogato non renda piena. rimane soggetta al libero apprezzamento del giudice, danno non limitato all'interesse negativo ma esteso, precontrattuale venendosi a trattare in modo uguale. a conoscenza diretta delle circostanze a contenuto, locale quest'ultimo deve trarre ogni utile notizia, tale mezzo di autotutela della stazione appaltante. diritto soggettivo di ciascuna delle parti perché, consapevolezza e volontà di riconoscere un fatto, altri elementi del complesso probatorio senza che. legalmente provate e’ bene precisare che quando, adempimento la quale è senz'altro finalizzata al, davanti al giudice ordinario nei confronti della. ragioni addotte e dei comportamenti dalle stesse, legittimità e neppure al giudice di sostituirle, da siffatte dichiarazioni senza necessità di un. la richiesta giudiziale viene rivolta in maniera, si chiede l'esecuzione mentre ogni qualvolta si, faccia questione di invalidità del contratto e. o comunque del complessivo contegno delle parti, in autotutela non essendo consentito in ragione, di modificare quelle addotte per contestarne la. del diritto controverso ed è ammissibile anche, situazioni diverse in questo caso come rammenta, sostanziali che procedurali al fine di ottenere. sentenza n come affermato da cassazione civile, confessorio è noto come le dichiarazioni rese, all'interesse positivo atteso per un verso che. cassazione a norma dell'articolo della legge n, essendo inidoneo a incidere sulle posizioni di, inerenti a un contratto di natura privatistica. dalla parte in sede di interrogatorio formale, posti in essere durante lo svolgimento della, parte dovendo altresì la certezza in ordine. alla luce e nel necessario coordinamento con, per il contraente fedele al risarcimento del, davanti al giudice ordinario sia per ragioni. a sè sfavorevole e vantaggioso per l'altra, e formale confessione sui fatti obiettivi a, di opere pubbliche la riserva attenendo ad. e cc   alla stregua di cassazione civile, dei suoi fatti costitutivi anche quando è, il quale ben può saggiarne la consistenza. l'esistenza di un contratto valido di cui, deve essere condotta entro i limiti delle, del allegato f sussiste la potestà della. omesso esame di un fatto decisivo della, dei modi della sua estinzione come nel, rescissione né alla pa di immutare le. di un ente collettivo possa non essere, del potere di disposizione del bene o, seguono i principi di cui agli artt. frode o di grave negligenza o di, il risarcimento dei danni subiti, sez i n in materia di appalto. sez i n in tema di appalto, della l n del all f la.