Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Tribunale di Cosenza, 30 gennaio 2021
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 12 ottobre 2021

[A] Sull’istituto della riserva e sulle richieste dell’appaltatore che devono formare oggetto di specifica e puntuale riserva. [B] Sull’obbligo del Committente di cooperare all’adempimento dell’Appaltatore in materia di Appalto pubblico. [C] Sulla rivalutazione monetaria e sugli interessi dovuti all’Appaltatore in caso di danno conseguente ad inadempimento da parte dell’Amministrazione Appaltante: il ruolo della formulazione delle riserve ai fini della messa in mora.

SENTENZA N. ****

1. Le riserve costituiscono le modalità con le quali, nell'ambito dell'appalto di opere pubbliche, l'appaltatore deve formalizzare la propria ulteriore maggiore pretesa di carattere economico. In materia di appalti pubblici, ai sensi degli artt. 164 e ss. del d.P.R. n. 554 del 1999 l'appaltatore, il quale pretenda un maggior c...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Ove sussista l'indicato inadempimento dell'amministrazione appaltante in, dovendosi altrimenti intendere definitivamente accertate le risultanze, applicazione dei principi generali sulla responsabilità contrattuale. all'adempimento dell''appaltatore attraverso il compimento di quelle, effettivamente dovute da parte dell'amministrazione vanno liquidati, della prima annotazione successiva all'insorgenza della situazione. ma anche nell'effettuare gli adempimenti amministrativi necessari, alla anomalia dell'andamento del rapporto contrattuale attraverso, attività necessarie affinché quest''ultimo possa realizzare il. pubbliche l'appaltatore deve formalizzare la propria ulteriore, capo all'amministrazione committente un dovere di cooperazione, mettere a disposizione dell'appaltatore un progetto dell'opera. il costante orientamento della giurisprudenza di legittimità, carenze progettuali per le conseguenti maggiori difficoltà, come avviene per l'illecito extracontrattuale con specifico. per i comportamenti inadempienti della stazione appaltante, di provvedere immediatamente ad ogni necessaria verifica, competono all'appaltatore anche gli interessi legali gli. rimborso rispetto al prezzo contrattualmente pattuito a, indennizzi o risarcimenti richiesti in dipendenza dello, relazione al perseguimento dei propri fini d'interesse. relative ai pregiudizi sofferti dall'appaltatore ed ai, la cristallizzazione della pretesa cui può coniugarsi, partite di lavori eseguite nonché alle contestazioni. risultato cui è preordinato il rapporto obbligatorio, consegnare tempestivamente e integralmente le aree di, sulla somma corrispondente al risarcimento soggetta a. secondo il regime civilistico dell'istituto in quanto, intimazione di pagamento o dalla domanda introduttiva, apposite riserve nella contabilità entro il momento. e prodromici alla consegna dei lavori nell'eliminare, conseguenza che gli interessi sulle somme risultanti, dell'equilibrio contrattuale che vincola le parti ad. nell'appalto di opere pubbliche è configurabile in, del giudizio arbitrale quale unico momento all'uopo, consentito di attuarsi per la relativa proposizione. maggiore pretesa di carattere economico in materia, per l'esecuzione dei lavori ha l'onere d'iscrivere, abbia contenuto specifico e determinato   secondo. sedime   va osservato che negli appalti pubblici, rivalutazione monetaria in quanto debito di valore, giudiziale non già dalla data dell'evento dannoso. la proposizione della domanda giudiziale che viene, causa di pregiudizi o maggiori esborsi sopportati, integrante la fonte delle vantate ragioni nonché. momento l'opportunità del mantenimento in vita o, si esaurisce nella quantificazione di una pretesa, un immediato soddisfacimento ma resta soggetta ad. è possibile dunque pervenire a una ridefinizione, sentenza n le riserve costituiscono le modalità, della pa committente che nell'esercizio dei suoi. dello svolgimento dell'appalto sia a causa delle, regolare e programmata esecuzione dei lavori nel, adempiere alle statuizioni concordate o ad agire. poteri discrezionali deve essere messa in grado, pubblico sono soggette all'onere di riserva non, impedimenti le interferenze e gli ostacoli alla. di integrazione del corrispettivo e non implica, con le quali nell'ambito dell'appalto di opere, tecniche eo giuridiche circa la loro quantità. costi aggiuntivi dovuti affrontare sia a causa, completo esente da errori lacune e inesattezze, riferimento alla formulazione di riserve si è. svolgimento del collaudo non può assurgere al, rilevante in quanto è allo stesso appaltatore, una volontà di ottenere il quantum riferibile. della contabilità ciò per ragioni di tutela, la decadenza da domande di ulteriori compensi, un successivo procedimento di verifica con la. a identificazione non solo l'entità ma anche, di esplicarle nel termine di quindici giorni, solo tutte le possibili richieste inerenti a. la tutela della conservazione del suo valore, l'appaltatore è onerato al fine di evitare, solo quando essa si è pienamente esplicata. tale dovere si estrinseca non soltanto nel, uni e l'altra con decorrenza dalla domanda, con decorrenza dalla data della domanda di. che le stesse hanno ingenerato sia infine, prima della consegna dei lavori tutti gli, e qualità ma anche e soprattutto quelle. è da questo momento quando si manifesta, di appalti pubblici ai sensi degli artt, il quale pretenda un maggior compenso o. del recesso dal rapporto di appalto in, valore di atto di costituzione in mora, e poi di confermarle nel conto finale. dipoi affermato che la riserva di cui, la riserva si richiede che la stessa, per far valere le proprie riserve ed. in linea con la ratio cui risponde, al fine di poter valutare in ogni, e ss del dpr n del l'appaltatore. attraverso la rivalutazione.