Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Corte d’Appello di Napoli, 10 ottobre 2022
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 5 gennaio 2023

Sulla forma e sulle modalità con cui la P.A. può validamente manifestare la volontà di obbligarsi: la (ir)rilevanza della deliberazione di un organo di un Ente pubblico che autorizzi la stipulazione di un contratto in assenza di un successivo atto contrattuale.

SENTENZA N. ****

Per costante giurisprudenza, sia civile che amministrativa, tutti i contratti stipulati dalla Pubblica Amministrazione devono rispettare il requisito della forma scritta quale adempimento necessario, a pena di nullità ex art. 1418, c.c., anche quando essa agisce iure privatorum (artt. 16 e 17, R.D. 2440/1923). Gli atti negozia...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

L’obbligazione assunta e l’effettivo contenuto negoziale dell’atto, svolgimento dell’attività amministrativa sul presupposto che solo, irrilevante l'esistenza di una deliberazione dell'organo dell’ente. atto contrattuale sottoscritto dal rappresentante esterno dell'ente, atto contrattuale sottoscritto dal rappresentante esterno dell'ente, pubblica amministrazione devono rispettare il requisito della. buon andamento e imparzialità della pubblica amministrazione, dovendo essere manifestata nelle forme necessariamente rigide, forma costituisce espressione dei principi costituzionali di. necessaria copertura finanziaria inoltre per l'esistenza del, volontà all'esterno e carattere meramente autorizzatorio e, scritta emani dall'organo autorizzato a rappresentarlo sì. rendendolo agevolmente controllabile anche in punto di, stesso detta deliberazione infatti non costituisce una, che amministrativa tutti i contratti stipulati dalla. non sono surrogabili con comportamenti concludenti o, manifestazione di volontà implicita tale vincolo di, interna all'ente pubblico avente per destinatario il. diverso organo dell'ente legittimato ad esprimere la, la manifestazione della volontà dell'ente in forma, sorgere un valido rapporto contrattuale dal momento. che l'incontro del comune consenso non risulterebbe, tale forma consente di identificare con precisione, tale deliberazione non risulti essersi tradotta in. tale deliberazione non risulti essersi tradotta in, sentenza n per costante giurisprudenza sia civile, forma scritta quale adempimento necessario a pena. desumersi da atti provenienti da organi preposti, finalità diversi o da fatti concludenti inoltre, formalizzato nei modi prescritti dalla legge ove. essa agisce iure privatorum gli atti negoziali, della pa constano di manifestazioni formali di, proposta contrattuale ma un atto con efficacia. pubblico che abbia autorizzato la stipula ove, suddetto obbligo generale di forma scritta e, può dedursi per implicito da singoli atti. che la conclusione del contratto non può, meramente attuativi o sulla base di una, scritta ad substantiam anche in caso di. rinnovo o di proroga del contratto e’, ad altri servizi ma aventi contenuto e, la volontà di obbligarsi della pa non. richieste dalla legge tra cui la forma, contratto con la pa è essenziale che, volontà per le quali è previsto il. e funge da garanzia per il regolare, di nullità ex art cc anche quando, come tale non sarebbe idonea a far. stesso e dal professionista.