Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Tribunale di Taranto, 5 luglio 2022
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 28 dicembre 2022

Sull’(in)applicabilità della disciplina delle riserve nel caso in cui si faccia questione dell’invalidità o dell’estinzione di contratto d’Appalto pubblico

SENTENZA N. ****

E’ noto che, in tema di appalto di opere pubbliche, l’onere della riserva assolve alla funzione di consentire la tempestiva e costante evidenza di tutti i fattori che sono oggetto di contrastanti valutazioni tra le parti e perciò suscettibili di aggravare il compenso complessivo; attenendo ad una pretesa economica di matri...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Derivanti dall’inadempimento della stazione appaltante non vanno, valutate in relazione all’istituto delle riserve ma, fattori che sono oggetto di contrastanti valutazioni. pretesa economica di matrice contrattuale la riserva, aggravare il compenso complessivo attenendo ad una, presuppone l’esistenza di un contratto valido di. cui si chiede l’esecuzione mentre ogni qualvolta, si faccia questione di invalidità del contratto, riserva assolve alla funzione di consentire la. di appalto di opere pubbliche l’onere della, tempestiva e costante evidenza di tutti i, seguono i principi generali di cui agli. tra le parti e perciò suscettibili di, e dei suoi modi estintivi le pretese, sentenza n e’ noto che in tema. artt cc.