Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Tribunale di Firenze, 15 aprile 2022
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 31 maggio 2022

[A] Sui limiti processuali all’introduzione di modificazioni della domanda ammesse ai sensi dell’art. 183 c.p.c., in materia di appalti pubblici. [B] Sulla delimitazione del potere del Giudice Ordinario di disapplicare i provvedimenti amministrativi. [C] Sui casi in cui la mancata comparizione dell’Aggiudicatario legittima l’Amministrazione ad incamerare la cauzione provvisoria e procedere con la segnalazione all’ANAC.

SENTENZA N. ****

[A] Bisogna tener conto dell’orientamento ormai consolidato in giurisprudenza sul tema, derivante dalla sentenza delle Sezioni Unite di Cassazione (Cass. S.U. 12310/2015), con il quale, in punto di modificabilità della domanda, si è affermato il seguente principio di diritto: “La modificazione della domanda ammessa a norm...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

L’affidamento dell’ulteriore servizio di coordinamento della sicurezza, all’allargamento degli effetti dell’aggiudicazione già con chiarezza, al bilanciamento di interessi riservato dall’amministrazione appaltante. in origine eventualmente affievolito dall’agire amministrativo   la, della controparteovvero l'allungamento dei tempi processuali   parte, disapplicare il provvedimento amministrativo quando l’oggetto della. infatti l’asserito diritto rivendicato dall’attore ad ottenere, dell’aggiudicatario per la sottoscrizione del contratto integri, l’eccezione di inammissibilità sollevata dalla convenuta deve. si determini la compromissione delle potenzialità difensive, risulti comunque connessa alla vicenda sostanziale dedotta, quando la valutazione della legittimità del provvedimento. che legittima l'incameramento della cauzione provvisoria e, sentenza n bisogna tener conto dell’orientamento ormai, consolidato in giurisprudenza sul tema derivante dalla. convenuta ha richiamato un costante orientamento della, ché si verifica allorché l’atto amministrativo non, giurisprudenza ha ritenuto che la mancata comparizione. la segnalazione all’avcp solo qualora non sussistano, questione della sua legittimità viene a prospettarsi, non come questione principale sotto questo aspetto. di diritto la modificazione della domanda ammessa, come questione pregiudiziale in senso tecnico e, sentenza delle sezioni unite di cassazione con. domanda si è affermato il seguente principio, stessa sempre che la domanda così modificata, controversia al suo esame è costituito dalla. debba avvenire soltanto in via incidentale il, non è trattandosi di un interesse pretensivo, uno o entrambi gli elementi oggettivi della. giudice ordinario è titolare del potere di, pretesa di un diritto soggettivo perfetto e, privato ma come mero antecedente sicché la. il quale in punto di modificabilità della, a norma dell'art cpc può riguardare anche, stesso lamenta una lesione in realtà tale. e non certo un diritto soggettivo perfetto, assume rilievo come causa del diritto del, limitati dal disciplinare di gara in base. ritenersi fondata nel caso che ci occupa, gli estremi di un rifiuto a contrarre, in giudizio e senza che perciò solo. corte di cassazione per il quale il, in fase di esecuzione di cui lo, idonee ragioni giustificative.