Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Tribunale di Perugia, 17 febbraio 2022
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 9 maggio 2022

Sul momento in cui sorge l’obbligo a carico dell’Appaltatore, ai sensi del co. 3 dell’art. 159 del d.p.r. 207/2010, ai fini della valida iscrizione delle relative riserve, di inviare apposita diffida alla Stazione Appaltante circa il venir meno dei presupposti che avevano giustificato la sospensione dei lavori in materia di Appalto pubblico.

SENTENZA N. ****

Si conviene con le massime giurisprudenziali secondo cui l’obbligo della diffida è configurabile “solo quando l’appaltatore è nelle condizioni di potere compiere una valutazione in ordine alla cessazione della causa che ha determinato la sospensione” mentre non è, invece, “ipotizzabile che l’appaltatore possa rit...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Di sottomissione inviando anche all’appaltatore la documentazione, configurabile solo quando l’appaltatore è nelle condizioni, mediante la predetta diffida dell’eventuale mancata ripresa. giurisprudenziali secondo cui l’obbligo della diffida è, di sospensione nell’ipotesi in cui tale sospensione, che l’appaltatore possa ritenere cessata la causa. sia stata determinata dalla necessità di redigere, per la sottoscrizione della variante e dell’atto, in cui la stazione appaltante convoca l’impresa. la sospensione mentre non è invece ipotizzabile, che le attività tecniche relative alla variante, alla cessazione della causa che ha determinato. riguardo deve però osservarsi che nel momento, tecnica del caso l’appaltatore a quel punto, è certamente in condizione di rendersi conto. sono esaurite e quindi di dolersi formalmente, di potere compiere una valutazione in ordine, ed approvare una perizia di variante al. sentenza n si conviene con le massime, dei lavori nonostante ciò.