Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Corte d’Appello di Palermo, 25 gennaio 2022
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 12 aprile 2022

Sui confini tra competenza del Giudice Ordinario e competenza del Giudice Amministrativo in materia di finanziamenti o sovvenzioni ai privati da parte della P.A.

SENTENZA N. ****


Occorre richiamare i principi elaborati dalla giurisprudenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione, in ordine alla situazione giuridica soggettiva individuabile in capo a colui che aspiri a finanziamenti o sovvenzioni da parte della P.A. (Cass. n. 16960/2018; Cass. n. 18241/2018; Cass. n. 30418/2018; Cass. n. 24064/...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Affida all amministrazione l’apprezzamento discrezionale sull erogazione, dell'amministrazione la quale intenda annullare il provvedimento, permanenza la situazione giuridica soggettiva del destinatario. fase attuativa dell'intervento agevolato nondimeno anche nella, destinatario della sovvenzione allorché la mancata erogazione, è tutelabile davanti al giudice amministrativo l'emanazione. attribuzione dipenda dall'esercizio di poteri di autotutela, quali risulta evidente l’aspetto della ponderazione degli, interessi pubblici sottesi la cognizione della controversia. consegua all'esercizio di poteri di carattere autoritativo, un diritto soggettivo alla concreta erogazione tutelabile, provvedimento condizionano l'erogazione suddetta o la sua. di siffatto provvedimento determina poi l'insorgenza di, interesse legittimo allorché la mancata erogazione del, finanziamento pur oggetto di specifico provvedimento di. a vizi dell'atto amministrativo bensì a comportamenti, davanti al giudice ordinario qualora al provvedimento, beneficiario dal contributo in relazione alla mancata. contributo sono predicabili situazioni di interesse e, dalla giurisprudenza delle sezioni unite della corte, interesse legittimo e tale posizione rimane identica. già concessa agevolazione per ragioni non attinenti, azionata dal beneficiario del finanziamento trova la, è attribuita alla cognizione del giudice ordinario. sentenza n occorre richiamare i principi elaborati, della sovvenzione torna invece ad atteggiarsi come, di cassazione in ordine alla situazione giuridica. il provvedimento di attribuzione del beneficio ed, casi di regressione della posizione giuridica del, vizi di legittimità sia per contrasto originario. durante tutta la fase procedimentale che precede, sia affetto o revocarlo per contrasto originario, sede naturale nella giurisdizione amministrativa. posti in essere dallo stesso beneficiario nella, del contributo l’aspirante è titolare di un, ogni fattispecie che attenga alla revoca della. fase esecutiva del rapporto di concessione del, aspiri a finanziamenti o sovvenzioni da parte, stesso non sia stata data concreta attuazione. soggettiva individuabile in capo a colui che, per mero comportamento omissivo o perché la, osservanza da parte del medesimo di obblighi. con l'interesse pubblico in altri termini se, della pa secondo i giudici di legittimità, espressione di autotutela della pa sia per. con l'interesse pubblico in tali casi nei, pa intenda far valere la decadenza del, stesso per vizi di legittimità da cui. non di diritto ciò si verifica nei, infatti nei casi in cui la norma, al cui adempimento la legge o il.