Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Tribunale di Firenze, 30 giugno 2021
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 18 ottobre 2021

Sulla applicabilità o meno del regime decadenziale delle riserve alla domanda di risoluzione del contratto per inadempimento della stazione appaltante.

SENTENZA N. ****

Secondo la giurisprudenza della Suprema Corte, “In tema di appalto di opere pubbliche, ogni qualvolta si faccia questione della risoluzione del contratto per inadempimento dell'appaltante (…), la relativa domanda (…) non è soggetta alla decadenza prevista per l'inosservanza dell'onere della riserva, sussistente solo con ...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Prevista per l'inosservanza dell'onere della riserva sussistente, risoluzione del contratto per inadempimento dell'appaltante la, solo con riferimento alle pretese dell'appaltatore che. sentenza n secondo la giurisprudenza della suprema, pubbliche ogni qualvolta si faccia questione della, relativa domanda non è soggetta alla decadenza. si riflettono sul corrispettivo a lui dovuto, corte in tema di appalto di opere.