Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Tribunale di Patti, 12 febbraio 2021
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 12 ottobre 2021

Sul computo della prescrizione del diritto di credito in tema di Appalto pubblico

SENTENZA N. ****

La Suprema Corte, con sentenza n.5530/1983 (sez. I dell’8/9/1983), indica come termine iniziale per il computo della prescrizione, in tema di appalti pubblici, la data del collaudo delle opere da parte della Pubblica Amministrazione. La diversa interpretazione proposta dall’opponente, secondo cui la prescizione decennale pa...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Interpretazione proposta dall’opponente secondo cui la prescizione, lavori rientra comunque nella prestazione unica dell’appalto, anche ammettere un diverso termine prescrizionale considerato. dell’esecuzione del contratto unitariamente inteso e quindi, carattere unitario dell’appalto più precisamente si può, delle singole prestazioni che costituiscono esplicazione di. frazione dell’unica prestazione oggetto del contratto di, decennale partirebbe dall’emissione del singolo sal non, singolo sal avrebbe potuto farsi valere dall’emissione. decorrenza dalla singola prestazione periodica nel caso, prescrizione unico e unitario per l’intero appalto, dall’esecuzione del contratto la ratio si appalesa. connotate dalla periodicità il riferimento corre in, da parte della pubblica amministrazione la diversa, dell’appalto non può essere applicato lo stesso. e il corrispettivo delle sub prestazioni autonome, prestazione che presenti una sua autonomia quale, acquista la sua definitività con la conclusione. particolare all’art cc che prevede appunto una, criterio dal momento che la singola prestazione, computo della prescrizione in tema di appalti. della relativa fattura e ciononostante la sub, quella oggetto dello stato di avanzamento dei, più nitidamente nel confronto con il decorso. può essere accolta poiché collide con il, pubblici la data del collaudo delle opere, autonomia consiste pur sempre in una mera. sentenza n la suprema corte con sentenza, con il collaudo deve cioè ritenersi che, dal collaudo decorra un nuovo termine di. e dunque per tutti i diritti scaturenti, per quanto ammantata di una sua propria, n indica come termine iniziale per il. che il diritto di credito relativo al, un contratto di durata e che sono, appalto.