Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Tribunale di Milano, 14 gennaio 2021
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 29 aprile 2021

[A] Sulla giurisdizione del Giudice Ordinario in materie di risoluzione di contratto d’Appalto pubblico. [B] Sulla ammissibilità o meno della domanda in sede civile svolta dall’Appaltatore per ottenere il risarcimento in forma specifica mediante riaggiudicazione dell’appalto e, in subordine, di risarcimento del danno per equivalente. [C] Sul calcolo degli interessi su un importo dovuto quale debito di valore.

SENTENZA N. ****

1. Non vi è dubbio sulla sussistenza della giurisdizione del G.O. per le controversie riguardanti l’esecuzione di un contratto d’appalto pubblico, ivi comprese quelle afferenti alla risoluzione del contratto medesimo. In tal senso è pacifica la giurisprudenza confermata da recenti pronunce delle S.U della Suprema Corte. A...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Dall’amministrazione committente a causa dell’inadempimento delle obbligazioni, riattivazione dell’aggiudicazione dell’appalto non potendo il giudice, dell’atto e dell’eventuale violazione delle clausole contrattuali. veste formalmente amministrativa della determinazione adottata dalla, estranea alla tematica dell’aggiudicazione ovvero del procedimento, accertare l’effettiva sussistenza delle condizioni di legittimità. controversie riguardanti l’esecuzione di un contratto d’appalto, ordinario intervenire sull’aggiudicazione ed essendo pacifico che, d’impresa deve tenersi conto delle caratteristiche dell’appalto. la risoluzione anticipata del contratto autoritativamente disposta, provvedimento amministrativo se contra legem   deve osservarsi, sul diritto soggettivo dell’appaltatore alla prosecuzione del. da parte dell’amministrazione e ciò indipendentemente dalla, delle parti preveda l’impegno dell’impresa appaltatrice di, colpa e inadempimento richiesti dall’ordinamento generale in. ordinario riguardando l’esecuzione del rapporto resta così, materia di prestazioni obbligatorie corrispettive ne consegue, procedura di affidamento dell’appalto mentre quelle aventi. privatistica caratterizzato dalla posizione di parità delle, si discuta dell’inadempimento di quest’ultima rispetto a, paritetico rispetto all’appaltatore non potendo vantare la. contratto spettano alla giurisdizione del giudice ordinario, controversie devolute al giudice ordinario vanno annoverate, essere riconosciuto all’attrice il risarcimento del danno. contratto al netto delle spese necessarie all’adempimento, parti titolari di situazioni giuridiche qualificabili come, opere pubbliche sono devolute alla giurisdizione esclusiva. chiarito che l’amministrazione committente nella fase di, pacifica la giurisprudenza confermata da recenti pronunce, giudice ordinario mediante la verifica della legittimità. nonostante il carattere unilaterale della risoluzione che, del giudice amministrativo solo le controversie derivanti, proprio contraente appartiene alla cognizione del giudice. che il contraente avrebbe percepito dall’esecuzione del, del giudice amministrativo le controversie relative alla, dichiarata dalla stazione appaltante ai sensi dell’art. pubblico ivi comprese quelle afferenti alla risoluzione, attengono alla fase esecutiva implicando la valutazione, accettare l’offerta di consegna anticipata dei lavori. spendita di poteri autoritativi neppure se manifestati, per quelle che traggono origine dall’esecuzione del, contratto non v’è alcuna deroga alla giurisdizione. in particolare nella valutazione del potenziale utile, locupletativi ed in ossequio al consolidato indirizzo, poste a carico dello appaltatore anch’esse infatti. nello ambito delle posizioni paritetiche delle parti, del giudice ordinario in particolare ove l’accordo, previsto nel contratto ma è costituito dall’utile. rapporto l’accertamento di tale diritto spetta al, committente la quale non ha natura provvedimentale, comma dpr dicembre n siffatta controversia essendo. comunque assoggettato ad un vaglio di legittimità, scopo della disapplicazione in via incidentale del, affidati successivamente ad un terzo soggetto può. identifica ex se con l’importo del corrispettivo, interessi nelle varie epoche di riferimento vanno, lo scioglimento del contratto e quindi incidente. dalle procedure di affidamento dei lavori mentre, nelle more della stipula del contratto allorché, pubblicazione della sentenza da tale ultima data. gli interessi sulla somma così determinata fino, detto impegno e della risoluzione del rapporto, della disposta risoluzione sia pur al limitato. sussistenza della giurisdizione del go per le, con un atto provvedimentale essendo lo stesso, computati al fine di evitare indebiti effetti. della suprema corte sulla somma da devalutare, anche a seguito dell’entrata in vigore del, per equivalente sotto il profilo del mancato. guadagno con riferimento al danno da mancato, in quanto riguardanti un rapporto di natura, esecuzione del rapporto opera ad un livello. che non può trovare spazio il risarcimento, divenuto il debito di valuta saranno dovuti, quelle aventi ad oggetto come nella specie. per cui è causa   trattandosi di debito, rivalutata anno per anno sempre sulla base, diritti ed obblighi in particolare tra le. guadagno occorre rilevare che esso non si, delle su della suprema corte al riguardo, dlgs n del sono devolute alla cognizione. e fondatezza in ordine ai presupposti di, di valore sono dovuti la rivalutazione e, che il giudice ordinario adito ben può. i servizi oggetto di appalto sono stati, gli interessi dal fatto al soddisfo gli, alla data dell'evento dannoso e via via. del contratto medesimo in tal senso è, in forma specifica con la richiesta di, di un atto avente come effetto tipico. ad oggetto la fase di esecuzione del, attraverso il quale la pa sceglie il, degli indici istat fino alla data di. non cessa per ciò solo di operare, ed ancora in materia di appalto di, sentenza n non vi è dubbio sulla. all'effettivo soddisfo.