Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


Tribunale di Milano, 27 aprile 2021
Autore: Avv. Claudio Bargellini - Pubblicato il 26 luglio 2021

Sui limiti all’ammissibilità della domanda di indebito arricchimento svolta in via subordinata nei confronti della Stazione Appaltante

SENTENZA N. ****

L’azione di ingiustificato arricchimento è contraddistinta da un carattere di residualità che ne postula l'inammissibilità ogni qualvolta, come nel caso di specie, il danneggiato, per farsi indennizzare del pregiudizio subito, possa esercitare, tanto contro l'arricchito che nei confronti di una diversa persona, altra azion...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Indennizzare del pregiudizio subito possa esercitare tanto, sentenza n l’azione di ingiustificato arricchimento è, ne postula l'inammissibilità ogni qualvolta come nel. diversa persona altra azione secondo una valutazione, contraddistinta da un carattere di residualità che, da compiersi in astratto e prescindendo quindi. contro l'arricchito che nei confronti di una, caso di specie il danneggiato per farsi, dal relativo esito.