Embed RSS

ARGOMENTO: DURC

Tribunale di Milano, gennaio 2017

[A] Sulla carenza di legittimazione attiva dell’appaltatore per la riscossione dei corrispettivi dell’appalto nel caso di intervenuta cessione del credito regolarmente comunicata alla Stazione Appaltante. [B] Sulla possibilità del Giudice di imporre una fideiussione bancaria nel caso di condanna al pagamento a favore del cessionario del credito, laddove residui un DURC irregolare per l’appaltatore

Lodo Arbitrale, novembre 2015

Argomenti trattati: DURC

Sulla possibilità dell'Amministrazione di subordinare il pagamento dell'Appaltatore all'invio del DURC regolare, ovvero sull'obbligo della Stazione Appaltante di acquisirlo d'ufficio ai sensi dell'art. 44bis del d.P.R. n. 445/2000, introdotto dall'art. 15 del d.l. n. 183/2011

Lodo Arbitrale, novembre 2013

[A] Sull'onere per l'Impresa di confermare sul conto finale le riserve in precedenza espresse. [B] Sull'onere posto a carico della Stazione Appaltante di richiedere il DURC all'Impresa e sulla responsabilità per ritardati pagamenti dovuti alla ritardata presentazione del DURC da parte dell'Impresa

Ministero del Lavoro. Circolare del luglio 2012 n. 12064

Argomenti trattati: DURC

I soggetti che possono richiedere il DURC d'ufficio

Lodo Arbitrale, maggio 2011

[A] Sulle caratteristiche necessarie affinché il «progetto esecutivo» predisposto dalla Stazione Appaltante possa definirsi completo. [B] Sulla possibilità o meno che la «presa visione dei luoghi» da parte dell’Impresa possa liberare la Stazione Appaltante da eventuali carenze del progetto esecutivo dell’appalto. [C] Sulla applicabilità o meno del ribasso d’asta all’importo per spese sostenute dall’Impresa per maggiore manodopera, ai fini del calcolo del risarcimento del danno subito all’Impresa per l’anomalo andamento dei lavori. [D] Sulla applicabilità o meno del ribasso d’asta all’importo per spese sostenute dall’Impresa per lavori eseguiti in economia, ai fini del calcolo del risarcimento del danno subito all’Impresa per l’anomalo andamento dei lavori. [E] Sulla necessità o meno di iscrivere tempestiva riserva per ottenere la corresponsione degli interessi sui ritardati pagamenti da parte della Stazione Appaltante. [F] Sulla legittimità o meno del diniego o del ritardo apposto dalla Stazione Appaltante al rilascio dei certificati dei lavori in assenza della presentazione del DURC da parte dell’Impresa, ovvero del diniego di pagamento

Corte di Cassazione, Sezione III Penale, maggio 2011

Argomenti trattati: DURC

Il legislatore, disponendo la sospensione dell’efficacia del titolo edilziio, non ha inteso prevedere sanzioni penali per le omissioni riferite alla trasmissione del DURC prima dell’inizio dei lavori

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, febbraio 2011

Sulla sussistenza o meno della giurisdizione esclusiva del Giudice Amministrativo in merito alla verifica di legittimità del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC)

Consiglio di Stato, Sezione V, febbraio 2011

[A] Se l’impresa prova, prima della scadenza del termine per la presentazione delle offerte, di aver provveduto al pagamento in sanatoria di quanto dovuto, essa dev’essere considerata in regola. [B] La formale regolarità contributiva è rimessa al potere di accertamento e di valutazione dell’Istituto previdenziale, mentre la gravità di una violazione in materia contributiva e previdenziale, ai fini della partecipazione ad una gara pubblica, impone un’ulteriore valutazione affidata alla stazione appaltante

Avvocatura dello Stato. Parere del 12/7/2010 n. AL 15682/10 prot. 228103

Argomenti trattati: DURC

Applicabilità della normativa in materia di Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) alle acquisizioni in economia di beni, servizi e lavori ai sensi dell'art. 125 D.lgs 12 aprile 2006 n. 163 (Codice dei contratti pubblici)

DURC. Valori minimi di incidenza della manodopera

DURC. Valori minimi di incidenza della manodopera per tutte le categorie. Dal 1 gennaio 2011 al via la verifica di congruità del costo della manodopera

INPS. Circolare del novembre 2010 n. 145

Argomenti trattati: DURC

Validità temporale del DURC. Circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 35 dell’8 ottobre 2010

Ministero del Lavoro. Circolare n. 35 del 2010

Argomenti trattati: DURC

Il Ministero del Lavoro, con la Circolare n. 35 dell'8 ottobre 2010, fornisce importanti indicazioni in materia di Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) che trovano fondamento nella Determinazione dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture (AVCP) n. 1 del 12 gennaio scorso

T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, giugno 2010

La disciplina del DURC, dopo il DM 24 ottobre 2007 comporta che la declaratoria di non regolarità contributiva sia di per sé grave e definitivamente accertata

T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, giugno 2010

Sulla necessità o meno di un’autonoma valutazione della stazione appaltante in ordine alla gravità dell’irregolarità contributiva nel caso pervenga un DURC negativo da parte degli enti competenti

T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione III, maggio 2010

[A] Attesa la natura giuridica del D.U.R.C. non residua in capo alla stazione appaltante alcun margine di valutazione o di apprezzamento in ordine ai dati ed alle circostanze in esso contenute. [B] Sulla recentissima entrata in vigore del Decreto Legislativo 20 marzo 2010, n. 53 che per quanto riguarda il miglioramento dell'efficacia delle procedure di ricorso in materia d'aggiudicazione degli appalti pubblici, impone di decidere in ordine alla domanda di risarcimento del danno in forma specifica o per equivalente

Ministero del Lavoro. Interpello del giugno 2010 n. 19

Art. 9, D.Lgs. n. 124/2004 – Verifica DURC nei confronti di Associazione Temporanea d’Imprese (ATI)

T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, maggio 2010

Argomenti trattati: DURC

Le Casse edili sono abilitate al rilascio del d.u.r.c. alle imprese inquadrate nel settore edile

T.A.R. Toscana, Sezione I, maggio 2010

Argomenti trattati: DURC

Sulla causa non ostativa al rilascio del DURC ai sensi dell’art. 7, comma 3, del D.M. 24/10/2007

Ministero del Lavoro. Interpello del aprile 2010 n. 3

Argomenti trattati: DURC

Art. 9, D.Lgs. n. 124/2004 – responsabilità solidale in materia di appalto e rilascio del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC)

T.A.R. Sardegna, Sezione I, marzo 2010

[A] Il DURC è un documento unitario che accerta la posizione contributiva dell’azienda a livello nazionale. [B] Sulla nota del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali del 20 febbraio 2009 riguardo all’irregolarità contributiva del subappaltaore. [C] Sull'art. 11, comma 10 D.lgs. 63/2006, secondo la quale il contratto non può comunque essere stipulato prima di trenta giorni dalla comunicazione ai controinteressati del provvedimento di aggiudicazione

T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, marzo 2010

[A] Sulla possibilità o meno di sanzionare la violazione del bando di gara laddove questo non riporti la clausola espressa “a pena di esclusione”. [B] Il requisito della regolarità contributiva rientra tra i requisiti di natura formale relativi alla corretta gestione delle imprese sotto il profilo dell'ordine pubblico anche economico

T.A.R. Valle D’Aosta, febbraio 2010

Argomenti trattati: DURC

[A] L'esclusione dei soggetti partecipanti ad una gara, con le relative conseguenze indicate all'articolo 48, richiede espressamente l'accertamento di una violazione considerata grave. [B] Il D.M. del 2007 non costituisce atto attuativo del codice appalti

T.A.R. Campania Napoli, Sezione I, gennaio 2010

Sul valore di scienza attribuito al DURC emesso dagli enti competenti e sul giudizio di “gravità” dell’irregolarità contributiva comunque rimesso alla stazione appaltante

T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, dicembre 2009

[A] La mancanza delle parole “consorzio stabile” nella ragione sociale non costituisce, di per sé, motivo perché questo non sia assoggettato alla relativa disciplina. [B] Sul dovere di acquisizione d’ufficio del D.U.R.C.

T.A.R. Campania Napoli, Sezione I, dicembre 2009

[A] Sull’art. 37 comma 9 del d.lgs. 163/06 laddove stabilisce che, fatto salvo quanto disposto nei successivi commi 18 e 19, “è vietata qualsiasi modificazione alla composizione dei raggruppamenti temporanei e dei consorzi ordinari di concorrenti rispetto a quella risultante dall'impegno presentato in sede di offerta”. [B] Non può addossarsi alla stazione appaltante l’onere di dimostrare un fatto negativo, quale quello che l’impresa interessata non si sia avvalsa di ricorsi giurisdizionali od amministrativi, per considerare definitiva l’irregolarità contributiva

T.A.R. Molise, Sezione I, dicembre 2009

E’ illegittimo l’avviso di gara che, ponendosi in espresso contrasto con l’art. 16 bis, comma 10 del d.l. n.165 del 2008, trasferisce l’onere di richiedere e presentare il DURC in capo ai partecipanti alla selezione

T.A.R. Lazio Roma, Sezione III Ter, novembre 2009

Argomenti trattati: DURC

La stazione appaltante non ha alcuna possibilità né i mezzi per procedere ad autonoma verifica del requisito soggettivo di regolarità della posizione contributiva e deve attenersi a quanto certificato dall’amministrazione competente

T.A.R. Sardegna, Sezione I, novembre 2009

Il D.M. 24 ottobre 2007 detta una importante regola, stabilendo che il D.U.R.C. deve indicare non solo la regolarità o la irregolarità dell’impresa ma anche la motivazione e la specifica scopertura nei confronti degli enti previdenziali

T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, novembre 2009

Sul DURC prodotto dall’aggiudicataria della gara e riferito esclusivamente al “rilascio di attestazione SOA”

T.A.R. Toscana, Sezione I, novembre 2009

[A] Il D.U.R.C. richiesto ai fini della stipula del contratto dall’art. 38, comma 3, D.lgs 163 del 2006 deve attestare un requisito ontologicamente diverso rispetto a quello previsto dal menzionato art. 38, comma 1, lett. i). [B] La valenza certificativa del DURC ne impedisce la contestazione di fronte ad un soggetto diverso da quello deputato a rilasciarlo. [C] Sull’art. 17 della L.R. Toscana 13 luglio 2007 n. 38 riguardo all’obbligo di acquisire il DURC

Lodo Arbitrale, febbraio 2009

[A] Sui poteri della stazione appaltante in caso di frode, grave negligenza o contravvenzione agli obblighi e alle condizioni stipulate. [B] Sull’atto di risoluzione unilaterale del contratto e sui limiti del sindacato esercitatile dal collegio arbitrale. [C] Sui limitati casi in cui la stazione appaltante può ricorrere alla sospensione lavori. [D] Sulla sospensione lavori e sul diritto dell’appaltatore di chiedere lo scioglimento del contratto senza indennità e il conseguente diritto al risarcimento dei danni in caso di rifiuto dell'amministrazione. [E] Sulla possibilità o meno da parte della stazione appaltante di disporre la risoluzione del contratto in caso di DURC irregolare. [F] Sul risarcimento del danno da illegittima sospensione dei lavori quanto alle spese generali ed agli oneri di custodia del cantiere. [G] Sull’anomalo andamento dei lavori e sulla necessità di risarcire il solo danno da ritardato utile di impresa oppure anche quello da mancata percezione dell’utile. [H] La mancata regolarità del DURC può inibire esclusivamente la possibilità di concreta erogazione del titolo di spesa corrispondente alla rata di acconto e non anche le operazioni di allibramento contabile

T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, ottobre 2009

Argomenti trattati: DURC

Sulla validità mensile o trimestrale del DURC negli appalti pubblici

T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, settembre 2009

[A] Sulla coerenza o meno delle norme del D.M. 24 ottobre 2007 con l’art. 38, comma i), del D.lgs 163 del 2006. [B] L’accertamento delle situazioni di regolarità o irregolarità contributiva spetta non alla stazione appaltante ma agli enti che devono rilasciare il relativo certificato

T.A.R. Marche, Sezione I, settembre 2009

[A] Sui casi in cui la stazione appaltante può ricorrere alla procedura negoziata per “estrema urgenza”, ai sensi dell’art. 57, comma e, lett. c) del codice. [B] Sull’affidamento di incarichi di progettazione e sulla sufficienza o meno dell’indicazione da parte della stazione appaltante dei soli elementi essenziali della prestazione e dell’importo presunto delle attività, senza che motivare circa i criteri impiegati per la determinazione del corrispettivo posto a base d’asta. [C] L’obbligo di presentazione del DURC riguarda esclusivamente le imprese e non anche i professionisti o le associazioni di professionisti

Ministero del Lavoro. Interpello del luglio 2009 n. 64

Argomenti trattati: DURC

Problematiche relative al rilascio del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC)

T.A.R. Sardegna, Sezione I, agosto 2009

[A] Deve essere sollecata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 18 della l.r. della Sardegna n. 5 del 2007, nella parte in cui prevede che le amministrazioni aggiudicatici, qualora il concorrente non fornisca la prova del possesso dei requisiti generali dichiarati, procedano all’escussione della cauzione provvisoria e alla comunicazione all’Autorità di vigilanza. [B] La verifica della regolarità contributiva delle imprese compete ai soli enti preposti. [C] Il concetto di gravità della violazione in materia previdenziale, di cui all’art. 38 del codice, va esteso fino a ricomprendere qualsiasi violazione degli obblighi discendenti dalle norme in materia

T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, agosto 2009

La Commissione aggiudicatrice è tenuta a disporre l’esclusione della partecipante dalla gara in presenza di un DURC negativo, qualunque sia l’importo delle somme non corrisposte

Consiglio di Stato, Sezione VI, agosto 2009

[A] L’art. 38, d.lgs. n. 163/2006 crea anche una differenza tra la regolarità contributiva richiesta al partecipante alla gara, e la regolarità contributiva richiesta all’aggiudicatario al fine della stipula del contratto. [B] Tra le circolari INAIL e INPS del 2005, vigenti all’epoca dei fatti, e il D.M. del 2007 in materia di DURC, non vi è perfetta coincidenza. [C] La segnalazione all’Autorità va fatta non solo nel caso di riscontrato difetto dei requisiti di ordine speciale ma anche in caso di riscontrato difetto dei requisiti di ordine generale. [D] Sui casi in cui la stazione appaltante deve incamerare la cauzione provvisoria anche in difetto dei soli requisiti generali. [E] Solo con il terzo decreto correttivo il casellario informatico è stato espressamente esteso ai servizi e alle forniture, salva l’anticipazione disposta dall’Autorità in virtù della delibera n. 1/2008. [F] La comunicazione del provvedimento di esclusione al concorrente costituisce anche equipollente dell’avviso di avvio del procedimento di iscrizione nel casellario informatico

Ministero del Lavorro. Interpello del luglio 2009 n. 58

Argomenti trattati: DURC

Art. 9, D.Lgs. n. 124 del 2004 – Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) – Appalti pubblici e privati in edilizia – problematiche relative al distacco e all’attività di trasporto

T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione III, giugno 2009

[A] Il D.U.R.C. rilasciato da una cassa edile deve comunque riferirsi a tutti i cantieri. [B] La dichiarazione di voler affidare in subappalto parte dei lavori, ai sensi dell’art. 118 del D.lgs 163 del 2006, non è requisito di partecipazione

Lodo Arbitrale, luglio 2008 n. 109

[A] Sulla risoluzione del contratto disposta dalla stazione appaltante e sulla rilevanza o meno dell’omessa trasmissione del relativo provvedimento all'appaltatore. [B] Sull’omessa iscrizione alla Cassa Edile del luogo nel quale vengono impiegati i lavoratori. [C] Sull’inadeguatezza del Piano Sanitario predisposto dall'Impresa ed allegato al P.O.S. [D] Sul P.O.S. recante indicazione dell’organico medio presente in cantiere, senza specificare la mansione di ognuno, la relativa idoneità, la data dell'ultima visita e/o dichiarazione cumulativa del medico competente che gli operai sono idonei ognuno alla propria mansione specifica. [E] Sulla dichiarazione del medico di presa visione del Piano Sanitario, allegata al P.O.S. ma priva di data, firma e timbro. [F] Sull’applicazione del CCNL dei metalmeccanici nonostante il contratto d’appalto imponga l’applicazione del CCNL dell’edilizia. [G] Sulla mancata documentazione da parte dell’impresa in merito al corso di formazione e informazione circa i rischi connessi alle mansioni da svolgere ed i rischi connessi all’attività di cantiere. [H] Sulla possibilità o meno di escutere la cauzione definitiva a titolo di penale

Consiglio di Stato, Sezione V, maggio 2009

Argomenti trattati: DURC

[A] Il carattere di dichiarazione di scienza del documento unico di regolarità contributiva, non impediscono alla stazione appaltante di sindacarne il contenuto sotto il profilo della rispondenza di quanto ivi attestato ai requisiti richiesti dalla legge e dalla lex specialis. [B] Sull’espletamento di funzioni di rilievo pubblicistico da parte delle casse edili. [C] Sulla banca dati delle imprese irregolari gestita dalle casse edili

T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, maggio 2009

Argomenti trattati: DURC

[A] Sulla cassa edile competente al rilascio del D.U.R.C. [B] Sulla mancata iscrizione alla Cassa Edile, per mancanza di vigenti rapporti di lavoro che obbligano l’impresa in tal senso, e sulla possibilità o meno che ciò possa precludere il rilascio del D.U.R.C.

T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, maggio 2009

Argomenti trattati: DURC

[A] Ai fini della verifica del titoli di ammissione dei concorrenti sotto il profilo del possesso della necessaria qualificazione deve farsi riferimento all’importo dell’appalto al netto degli oneri per i piani di sicurezza. [B] Ai fini del possesso da parte della mandataria capogruppo del 40% dei requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi, non è possibile beneficiare dell’aumento del quinto previsto dall’articolo 3 del D.P.R. n. 34 del 2000. [C] Sulla validità trimestrale del DURC anche negli appalti pubblici. [D] Sulla possibilità o meno di escludere un’impresa dalla gara qualora abbia prodotto un DURC recante la dicitura “lavori di edilizia privata”

Consiglio di Stato, Sezione V, maggio 2009

Argomenti trattati: DURC

Il DURC reso dalle amministrazioni preposte alla contribuzione pubblica costituisce un documento di scienza

T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, aprile 2009

Argomenti trattati: DURC

L’Amministrazione non può impedire la formazione del titolo abilitativo, o annullarlo o rimuoverlo, contestando la mancanza del DURC

Ministero del Lavoro. Nuova sezione sul DURC

Argomenti trattati: DURC

Le novità normative e della prassi in materia di Durc, d’altronde, rendono utile la pubblicazione di una sezione del sito istituzionale che consenta a tutti gli operatori di individuare con immediatezza tutta la normativa, la prassi e la modulistica utile per i diversi adempimenti obbligatori e per la migliore e completa informazione in argomento

T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, aprile 2009

Argomenti trattati: DURC

L’Amministrazione non può impedire la formazione del titolo abilitativo, o annullarlo o rimuoverlo, contestando la mancanza del DURC

Ministero del Lavoro. Interpello n. del febbraio 2009

Argomenti trattati: DURC

Art. 9, D.Lgs. n. 124/2004 – Università partecipante a procedure di evidenza pubblica – obbligo di presentazione e rilascio del DURC

Ministero del Lavoro. Interpello n. del febbraio 2009

Argomenti trattati: DURC

Art. 9, D.Lgs. n. 124/2004 – contratto di appalto e Documento Unico di Regolarità Contributiva nei lavori pubblici

Ministero del Lavoro. Interpello n. del febbraio 2009

Argomenti trattati: DURC

Sull'obbligo di presentazione del DURC da parte dei fornitori di beni, servizi e lavori in economia

Legge n. del 2009 di conversione del decreto legge 185 del 2008

Argomenti trattati: DURC

Acquisizione d'ufficio del DURC

Ministero del Lavoro. Circolare del dicembre 2008 n. 34

Argomenti trattati: DURC

Procedura DURC. Chiarimenti

INAIL. Circolare n. del febbraio 2008

Argomenti trattati: DURC

Documento Unico di Regolarità Contributiva. Decreto del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale del 24 ottobre 2007

INPS. Circolare del aprile 2008 n. 51

Argomenti trattati: DURC

Legge 27 dicembre 2006, n. 296, articolo 1, commi 1175 e 1176. Decreto del Ministro del lavoro 24 ottobre 2007. Benefici normativi e contributivi in materia di lavoro e legislazione sociale e Documento Unico di Regolarità contributiva. Modalità operative e procedurali per la verifica mensile del requisito di regolarità

DURC. Circolare ministeriale 30.01.2008 n. 5

Argomenti trattati: DURC

Circolare sul decreto recante i criteri per le modalità di rilascio ed i contenuti critici del Documento Unico di Regolarità Contributiva di cui all'art. 1 del comma 1176 della legge n. 296 del 2006

T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, dicembre 2007

Argomenti trattati: DURC

L’Amministrazione non può impedire la formazione del titolo abilitativo edilizio, o annullarlo o rimuoverlo, contestando la mancanza del DURC; tuttavia altra cosa è l’esecuzione materiale dei lavori

Ministero del Lavoro. Decreto del Ottobre 2007

Argomenti trattati: DURC

Documento unico di regolarità contributiva

DURC. Nota INAIL n. 8533 del 2007

Argomenti trattati: DURC

Verifica del rischio ai fini del rilascio della regolarità. Chiarimento

DURC. Attuazione del comma 1175 della finanziaria 2007

Argomenti trattati: DURC

Ministero del Lavoro – Decreto di attuazione del comma 1175 e seguenti dell`unico articolo della legge 296/06 (Finanziaria 2007) – In attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale

Indici di congruità: firmato l’accordo tra Ance e sindacati

Argomenti trattati: DURC

Il rispetto dei valori minimi del costo della manodopera nei lavori edili sarà necessario per l’ottenimento del DURC

T.A.R. Toscana, Sezione II, aprile 2007

Argomenti trattati: DURC

[A] Sul momento a cui deve essere riferita la dichiarazione di regolarità contributiva presentata dall’impresa in sede di gara. [B] Sulla possibilità o meno di utilizzare dati e notizie, relativamente alla violazione di norme in materia contributiva, da fonti diverse dal Casellario Informatico

T.A.R. Toscana, Sezione II, ottobre 2006

Argomenti trattati: DURC

L'art. 75, comma 1 lett. e), del D.P.R. n. 554 del 1999, pur comportando l'obbligo di verificare i dati risultanti dal "casellario informatico" delle imprese, non preclude di utilizzare altri dati e notizie egualmente attendibili

DURC. Attivata la spedizione via e-mail

Argomenti trattati: DURC

Le casse edili assegneranno gratis alle imprese una casella di posta elettronica certificata per dialogare con la P.A.

DURC. INAIL. Delibera n. del maggio 2006

Argomenti trattati: DURC

Precisazioni del Consiglio di Vigilanza dell’INAIL. Documento Unico di Regolarità Contributiva

DURC. Legge febbraio 2006 n. 51

Argomenti trattati: DURC

Validità trimestrale per il documento unico di regolarità contributiva

DURC. Circolare CNCE del febbraio 2006 n. 286

Argomenti trattati: DURC

Risposta ai quesiti e criteri guida per il Documento Unico di Regolarità Contributiva

DURC. Sarà valido per tre mesi

Argomenti trattati: DURC

Con l'approvazione del maxiemendamento al c.d. decreto milleproroghe n. 273 del 30-12-2005, in corso di pubblicazione, è stata introdotta la variazione della scadenza del DURC per i lavori privati che passa da 1 a 3 mesi di validità

DURC. Nota ANCE del gennaio 2006

Argomenti trattati: DURC

Il sistema informatico per l'accesso allo sportello previdenziale per il rilascio del Documento Unico di Regolarità Contributiva, pur registrando taluni miglioramenti, non ha ancora raggiunto sufficienti livelli di funzionamento

DURC. Nota del Ministero del Lavoro dicembre 2005 n. 3144

Argomenti trattati: DURC

Art. 9, D.Lgs. n. 124/2004. Risposta all'istanza di interpello in materia di certificazione di regolarità contributiva e DURC

DURC. Circolare congiunta INPS e INAIL dicembre 2005 n. 122

Argomenti trattati: DURC

Rilascio del Documento Unico di Regolarità Contributiva INPS-INAIL per appalti di forniture e servizi ed altre attività

DURC. Positivi i risultati nella lotta al sommerso

Argomenti trattati: DURC

Ora estendiamo il DURC a tutto il territorio

DURC. Linee Guida del Sistema delle Casse Edili Provinciali

Argomenti trattati: DURC

A cura di Filippo Farolfi - Direttore Cassa Edile Firenze - ed Andrea Bigi - Direttore Cassa Edile Lucca. Lavori pubblici e privati. Adempimenti nei confronti delle Casse Edili Provinciali della Regione Toscana ad uso delle Amministrazioni/Stazioni appaltanti pubbliche

Convegno della Provincia di Arezzo sul DURC

Argomenti trattati: DURC

Venerdì 16 dicembre 2005, ore 9.00, si terrà presso l'Hotel Etrusco di Arezzo il "Seminario sulla Documentazione Unica di Regolarità Contributiva DURC"

Convegno della Cassa Edile Lucchese. Lucidi sul DURC

Argomenti trattati: DURC

Lucidi relativi all'intervento del Dott. Francesco Barchielli su "La regolarità contributiva nei lavori privati e negli appalti pubblici di lavori". Cassa Edile Lucchese - 12 dicembre 2005

DURC. Circolari dei Ministeri e dell'Autorità di Vigilanza

Argomenti trattati: DURC

Le circolari sulla regolarità contributiva delle Imprese, sulla c.d. "clausola sociale" e sulle cause di esclusioni dagli appalti

Ministero LL.PP. Circolare giugno 2000 n. 823/400/93

Argomenti trattati: DURC

D.P.R. 25 gennaio 2000 n. 34 recante il regolamento concernente il sistema di qualificazione per gli esecutori di lavori pubblici ai sensi dell’articolo 8 della legge 11 febbraio 1994 n. 109 e successive modifiche ed integrazioni. Ulteriori indicazioni interpretative ed operative

Ministero del Lavoro. Circolare del aprile 2000 n. 26

Argomenti trattati: DURC

Appalti d'Opera Pubblica - Strumenti di tutela per i dipendenti dell'appaltatore e del subappaltatore

Ministero dei LL.PP. Circolare marzo 2000 n. 182/400/93

Argomenti trattati: DURC

D.P.R. 25 gennaio 2000, n. 34, recante il regolamento concernente il sistema di qualificazione per gli esecutori di lavori pubblici, ai sensi dell’articolo 8 della legge 11 febbraio 1994, n. 109 e successive modificazioni - Prime indicazioni interpretative ed operativ

Autorità V.L.P. Determinazione del febbraio 2000 n. 11

Argomenti trattati: DURC

Direzione lavori, regolarità contributiva

Ministero dei LL.PP. Circolare ottobre 1999 n. 1285

Argomenti trattati: DURC

Problematiche connesse all’interpretazione dell’articolo 10, comma 1-quater della legge 11 febbraio 1994, n. 109 e successive modifiche ed integrazioni

Ministero dei LL.PP. Circolare del maggio 1986 n. 880/U.L

Argomenti trattati: DURC

Clausole da inserire nella lettera di invito e nei contratti per l'esecuzione di opere pubbliche ai fini dell'osservanza dei contratti collettivi di lavoro

Ministero dei LL.PP. Circolare giugno 1967 n. 1643

Argomenti trattati: DURC

Clausole da inserire nelle lettere d'invito e nei contratti per l'esecuzione di opere pubbliche ai fini dell'osservanza dei contratti collettivi di lavoro

Ministero dei LL.PP. Circolare settembre 1958, n. 3959

Argomenti trattati: DURC

Adempimento obblighi assicurativi e previdenziali da parte delle imprese appaltatrici

Ministero dei LL.PP. Circolare febbraio 1952, n. 1498

Argomenti trattati: DURC

Ispettorato contratti. Obblighi assicurativi

Ministero dei LL.PP. Circolare - agosto 1949 n. 9711

Argomenti trattati: DURC

Ispettorato contratti. Obblighi assicurativi

Ministero dei LL.PP. Circolare novembre 1948 n. 11907

Argomenti trattati: DURC

Ispettorato contratti. Obblighi assicurativi

Cassa Edile Lucchese. Incontro sul DURC

Argomenti trattati: DURC

Incontro del 12 dicembre 2005 presso la Cassa Edile Lucchese, Via Fornacette 458, Lucca. Il DURC: le procedure, i lavori privati e l'appalto pubblico di lavori

DURC. Protocolli della Provincia di Arezzo

Argomenti trattati: DURC

La Provincia di Arezzo ha sottoscritto due protocolli di intesa per il rilascio del certificato di regolarità contributiva, in attesa della definitiva applicazione della procedura DURC

Lucidi del convegno sul DURC- Provincia di Firenze

Argomenti trattati: DURC

Lucidi relativi all'intervento del Dott. Francesco Barchielli sugli "Aspetti amministrativi nella gestione delle procedure in materia di regolarità contributiva delle imprese ". Provincia di Firenze 8 novembre 2005

Pronvincia di Firenze. Convegno sul DURC (Lucidi)

Argomenti trattati: DURC

DURC e problemi interpretativi ed applicativi. Provincia di Firenze 8 novembre 2005. Pubblicazione Lucidi

Provincia di Firenze. Convegno sul DURC

Argomenti trattati: DURC

DURC e problemi interpretativi ed applicativi. Provincia di Firenze, sala Est-Ovest, Via Ginori 10. 8 novembre 2005 ore 9,30-13,30

DURC. Cassa Edile Firenze. Circolare n. 20/2005

Argomenti trattati: DURC

Informazioni tecniche sulla procedura DURC. Ottobre 2005

T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, ottobre 2005, n. 9323

Argomenti trattati: DURC

Ai sensi dell’art. 75 del DPR 554/99 un’impresa può essere esclusa dalla gara di appalto di lavori pubblici soltanto laddove l’accertata regolarità contributiva consista in una violazione “grave” dei relativi doveri

DURC. Indispensabile per ottenere finanziamenti UE

Argomenti trattati: DURC

Il Documento Unico di Regolarità Contributiva diventa requisito indispensabile per accedere ai finanziamenti comunitari. Lo prevede l’articolo 10 del decreto 203/2005 pubblicato sulla G.U. del 3 ottobre 2005, collegato alla Finanziaria 2006

DURC. Presentazione della Provincia di Arezzo (11 ottobre 2005)

Argomenti trattati: DURC

Martedì 11 ottobre, alle ore 15.30 la Provincia di Arezzo presenta il protocollo d'intesa sul DURC

Consiglio di Stato, Sezione IV, settembre 2005, n. 4817

Argomenti trattati: DURC

DURC. E’ legittima l’esclusione dalla gara di appalto di lavori qualora l’irregolarità contributiva dell’impresa sia stata riscontrata dai dati inseriti nel casellario informatico in epoca successiva alla domanda di partecipazione ma anteriore all’aggiudicazione provvisoria

Regione Toscana. DURC. Delibera n. 880 del 05-09-2005

Argomenti trattati: DURC

Circolare illustrativa - BURT n. 38 del 21 settembre 2005 - per l’applicazione delle disposizioni sulla presentazione del documento unico di regolarità contributiva (DURC) di cui all’articolo 82 della legge regionale 3 gennaio 2005 n. 1

DURC. Circolare INPS n. 92 del luglio 2005

Argomenti trattati: DURC

Rilascio del Documento Unico di Regolarità Contributiva INPS-INAIL-Casse Edili. Testo congiunto approvato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Domande e risposte: DURC. Validità ed altri dubbi

Argomenti trattati: DURC

Il DURC deve essere richiesto per ogni singolo cantiere? Il documento è sempre richiesto in presenza di cantieri soggetti ad appalti pubblici e privati che rientrano nell'ambito del D.Lgs. 494/96? Il coordinatore della sicurezza è obbligato a richiede alle Ditte presenti in cantiere il loro DURC?

Confartigianato Toscana. DURC - Scheda sintetica

Argomenti trattati: DURC

Scheda sintetica sugli adempimenti in materia dal periodico di confartigianato - maggio 2005

Provincia di Arezzo. Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC)

Argomenti trattati: DURC

Incontro per illustrazione problematiche e procedure. Martedì 19 aprile 2005 alle ore 9,30 presso la sala provinciale di Palazzo Barbolani, Via San Lorentino 25

Cassa Edile Regionale Toscana. DURC

Argomenti trattati: DURC

Documento Unico di Regolarità Contributiva. Brevi note esplicative

Domande e risposte: DURC e riforma dell’art. della legge 241 del 1990

Argomenti trattati: DURC

E’ ancora necessario produrre la certificazione di regolarità contributiva a seguito della riforma dell’art. 19 della legge 241 del 1990 introdotta dal D.L. n. 35/05?

T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, maggio 2009

[A] Ai fini della verifica del titoli di ammissione dei concorrenti sotto il profilo del possesso della necessaria qualificazione deve farsi riferimento all’importo dell’appalto al netto degli oneri per i piani di sicurezza. [B] Ai fini del possesso da parte della mandataria capogruppo del 40% dei requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi, non è possibile beneficiare dell’aumento del quinto previsto dall’articolo 3 del D.P.R. n. 34 del 2000. [C] Sulla validità trimestrale del DURC anche negli appalti pubblici. [D] Sulla possibilità o meno di escludere un’impresa dalla gara qualora abbia prodotto un DURC recante la dicitura “lavori di edilizia privata”

Consiglio di Stato, Sezione V, maggio 2009

Argomenti trattati: DURC

Il DURC reso dalle amministrazioni preposte alla contribuzione pubblica costituisce un documento di scienza

T.A.R. Toscana, Sezione I, aprile 2009

Sull’individuazione della data con riferimento alla quale deve essere posseduto il requisito della regolarità contributiva anche alla luce della legge regionale Toscana n. 38 del 2007

T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, aprile 2009

[A] Sulla rilevanza o meno della “gravità” dell’inadempimento contributivo per disporre l’esclusione dell’impresa dalla gara. [B] Sul Decreto del Ministero del Lavoro del 24.10.2007, secondo il quale, non sarebbero ostativi al rilascio del DURC uno scostamento inferiore o pari al 5% tra le somme dovute e quelle versate con riferimento a ciascun periodo di paga o di contribuzione, o comunque uno scostamento inferiore a 100,00 euro

Consiglio di Stato, Sezione V, aprile 2009

[A] Sulle circolari INPS n. 92 del 26 luglio 2005 e n. 122 del 30 dicembre 2005 riguardo al Documento Unico di Regolarità Contributiva. [B] Sulla possibilità o meno che INPS e INAIL certifichino la regolarità contributiva limitatamente ad una sola struttura periferica degli stessi enti. [C] Sull’art. 51 del D.lgs 163 el 2006 riguardo ai requisiti dell’affittuario di un ramo di azienda

Autorità di Vigilanza, marzo 2009

Argomenti trattati: DURC

Sulla validità temporale del DURC alla luce del D.M. 24 ottobre 2007, della Circolare del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale del 30 gennaio 2008 n. 5 e della Circolare I.N.A.I.L. del 5 febbraio 2008 n. 7

T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione III, aprile 2009

Argomenti trattati: DURC

Sul DURC recante la dicitura “per iscrizione albo fornitori” in luogo del richiesto documento contenete la dicitura “per partecipazione a gare d’appalto

Ministero del Lavoro. Nuova sezione sul DURC

Argomenti trattati: DURC

Le novità normative e della prassi in materia di Durc, d’altronde, rendono utile la pubblicazione di una sezione del sito istituzionale che consenta a tutti gli operatori di individuare con immediatezza tutta la normativa, la prassi e la modulistica utile per i diversi adempimenti obbligatori e per la migliore e completa informazione in argomento


Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Tel: +39 339.34.00.116 - Fax: +39 055.56.09.352
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it