Sottoscrivi Feed RSS   Pagina Facebook ISSN 2499-071X
Appaltieriserve.it
[Online]
   Pagina iniziale

   Visualizza il profilo di Francesco Barchielli su LinkedIn    Direzione: Avv. Francesco Barchielli e Avv. Claudio Bargellini       

Lodi e sentenze
· Per argomento
· Motore di ricerca
· Voci libere

La Rivista
· Obiettivi della Rivista
· Redazione
· Contatti
· Studio Legale

Abbonamenti
· Abbonamenti

Consulenza Legale
· Richiedi un parere

Formulazione quesiti
· Quesiti Appalti

Urbanisticaitaliana.it


Argomento: D.LGS 163.2006. Art. 46 (Documenti e informazioni complementari)
Consiglio di Stato, Sezione V, maggio 2011[A] Sulla necessità o meno di notificare il ricorso avverso l’esclusione da una gara pubblica anche al soggetto risultato aggiudicatario provvisorio in un momento successivo all’esclusione, nella sua qualità di controinteressato [B] Sulla necessità o meno di esaminare prioritariamente il ricorso principale rispetto al ricorso incidentale alla luce dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato n. 4 del 2011 [C] Sulla tassatività o meno delle cause di esclusione dalle gare pubbliche
T.A.R. Campania Napoli, Sezione I, aprile 2011[A] Sulla discrezionalità della Commissione di gara in merito alla applicazione delle clausole a pena di esclusione e sulla facoltà di richiedere la regolarizzazione postuma di un documento [B] Sulla applicabilità del principio del favor partecipationis per l’interpretazione di clausole dal contenuto esplicito e chiaro [C] Sulla legittimità o meno della clausola del bando che preveda a pena di esclusione, la indicazione di nome del funzionario di banca che sottoscrive la referenza bancaria e sui limiti al potere della Stazione appaltante di stabilire requisiti a pena di esclusione
Autorità di Vigilanza, marzo 2011[A] Sulla l’ammissibilità o meno alla gara della concorrente che ha prodotto la documentazione concernente l’avvalimento priva di sottoscrizione autografa in originale da parte del rappresentante legale dell’impresa ausiliaria [B] Sulla possibilità o meno per la concorrente di integrare successivamente tale mancanza formale
Autorità di Vigilanza, marzo 2011[A] Sulla legittimità o meno della clausola del bando di gara che preveda a pena di esclusione la presentazione di per il concorrente di due idonee referenze bancarie, ai sensi dell’art. 41 del d.lgs. n. 163 del 2006 [B] Sulla possibilità o meno che il concorrente provi la propria capacità economica e finanziaria mediante qualsiasi altro documento idoneo nel caso in cui tale facoltà non sia prevista nel bando [C] Sui limiti entro i quali il partecipante alla gara può integrare la documentazione prodotta
Consiglio di Stato, Sezione III, marzo 2011[A] Sulla necessità o meno di impugnare l’aggiudicazione provvisoria e sul carattere meramente confermativo o autonomo dell’aggiudicazione definitiva [B] Sulla sufficienza o meno del deposito del certificato iniziale di conformità alla normativa UNI EN ISO 9001:2000 per dimostrare il possesso del requisito richiesto dal bando di gara [C] Sul carattere obbligatorio o facoltativo del potere delle amministrazioni di invitare le ditte partecipanti alle gare a fornire chiarimenti ed ad integrare la carente documentazione presentata, di cui all’art. 46 del codice dei contratti [D] Sugli effetti dell’annullamento dell’aggiudicazione definitiva sulla efficacia del contratto medio tempore stipulato e sui limiti alla caducazione dello stesso nel caso sia già in fase esecutiva
Consiglio di Stato, Sezione V, febbraio 2011[A] Sui limiti alla possibilità che la Commissione in sede di gara da aggiudicarsi secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa possa stabilire fissare la metodologia di attribuzione del punteggio. [B] Sulla rilevanza o meno, ai fini dell'eventuale esclusione dalla gara dell'inserimento di documenti superflui nel plico dell'offerta. [C] Sulla rilevanza o meno in sede di valutazione dell'anomalia del mancato conseguimento di un utile minimo di impresa da parte di aggiudicatario con finalità mutualistiche
T.A.R. Lazio Roma, Sezione III Quater, febbraio 2011[A] Sui limiti del dovere di soccorso posto a carico della Stazione appaltante e sulla possibilità di integrare la produzione documentale dopo la scadenza del termine per la presentazione dell’offerta. [B] Sulla discrezionalità o meno nell’applicazione della sanzione accessoria dell’incameramento della cauzione provvisoria, secondo la disciplina contenuta nell’art. 48 del d.lgs. n. 163 del 2006
T.A.R. Lazio Roma, Sezione III, febbraio 2011[A] Sui limiti alla possibilità di integrzione dei documenti dopo la presentazione dell'offerta. [B] Sulla legittimità o meno delle disposizioni di gara che prevedano, a pena di esclusione, la presentazione preventiva di giustificazioni a corredo dell'offerta. [C] Sulle ipotesi in cui il Giudice Amministrativo può dichiarare l'inefficacia del contratto a seguito dell'annullamento dell'aggiudicazione definitiva. [D] Sulla risarcibilità dei costi di partecipazione alla gara. [E] Sulla misura del danno da perdita di chance. [F] Sulla risarcibilità e sulla misura del danno da mancata qualificazione (c.d. danno curriculare)
T.A.R. Abruzzo L’Aquila, Sezione I, febbraio 2011[A] Sulla natura vincolante della lex specialis e sull’interpretazione delle clausole a pena di esclusione alla luce dei principi di favor partecipationis e di proporzionalità delle sanzioni. [B] Sui limiti alla possibilità del partecipante alla gara di procedere alla regolazione e alla integrazione documentale dopo la scadenza del termine di presentazione dell’offerta
T.A.R. Basilicata, Sezione I, febbraio 2011[A] Sui limiti della possibilità del partecipante di integrare la documentazione prodotta con la domanda di partecipazione alla gara. [B] Sui limiti del principio del favor partecipationis nell’interpretazione di clausole di bando dubbie
T.A.R. Piemonte, Sezione I, febbraio 2011Sull’art. 46 del Codice dei Contratti e sula caso in cui la documentazione prodotta da un concorrente ad una pubblica gara sia presente, ma carente di taluni elementi formali
T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, gennaio 2011Sui casi in cui non ammettendo un’integrazione documentale si correrebbe il rischio di trasformare la procedura di gara in un terreno di “caccia” all’errore formale; rischio che oggi si accresce sempre di più, man mano che la legislazione introduce per i partecipanti dei requisiti (ed i conseguenti oneri di documentazione) sempre più articolati e complessi
T.A.R. Lazio Roma, Sezione III, maggio 2010Sul principio della sanabilità delle irregolarità formali in sede di gara
Autorità di Vigilanza, maggio 2009L’art. 46 del D.Lgs. 163 del 2006, riguardo alle integrazioni che il responsabile del procedimento può richiedere in sede di gara, non si applica nei casi in cui ciò comporti una violazione della par condicio
T.A.R. Lazio Roma, Sezione III, giugno 2009[A] Sui casi in cui l’Amministrazione può richiedere al concorrente l’integrazione della documentazione incompleta od erronea. [B] Solo la sottoscrizione della dichiarazione costituisce la fonte delle responsabilità, anche di ordine penale
T.A.R. Piemonte, Sezione I, marzo 2009[A] Sul principio di integrazione documentale di cui all’art. 46 del D.lgs 163 del 2006, altrimenti detto “dovere di soccorso” da parte della stazione appaltante. [B] Sui numerosi profili dell’istituto dell’avvalimento recepito dall’art. 49 del codice e sulla giurisprudenza comunitaria e nazionale in materia

 
Copyright PressLex della Dott.ssa Chiara Morocchi, Via Dante Alighieri 17 (Castelfranco), 52026, Castelfranco Piandiscò (AR)
P.I. 02124850518 - C.F. MRCCHR73E67D583D


La riproduzione totale o parziale effettuata con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto idoneo alla riproduzione e trasmissione non è consentita senza il consenso scritto del direttore della rivista. Sono consentiti links da altri siti esclusivamente alla prima pagina della rivista e/o ai documenti di libero accesso (non riservati agli abbonati) purché venga chiaramente indicato che si tratta di links verso la Rivista Internet www.appaltieriserve.it.


Web site engine code is Copyright © 2003 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.