Embed RSS

ARGOMENTO: D.LGS 163.2006. Art. 81 (Criteri per la scelta della migliore offerta)

ITACA. D.L. 70.2011. Modifiche art. 81

Prime indicazioni per l'applicazione delle modificazioni introdotte all'art. 81 del codice dei contratti pubblici dalla legge 12 luglio 2011 n. 106, di conversione del D.L. 70 del 2011

T.A.R. Lombardia Milano, Sezione I, marzo 2011

Sulla possibilità o meno che la commissione giudicatrice possa fissare, prima dell’apertura delle buste delle offerte, i criteri o subcriteri cui si atterrà per l’attribuzione dei punteggi per la determinazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa

T.A.R. Sardegna, Sezione I, maggio 2010

Sulla potestà discrezionale della p.a. di disporre la revoca del bando di gara e degli atti successivi

Consiglio di Stato, Sezione V, marzo 2010

Sull’applicazione del metodo del confronto a coppie dopo aver ultimato la redazione delle predette schede di sintesi

Consiglio di Stato, Sezione V, ottobre 2009

Sul risarcimento del danno per responsabilità precontrattuale a seguito della revoca dell’aggiudicazione

Consiglio di Stato, Sezione V, agosto 2009

[A] Sul divieto di commistione fra i criteri soggettivi di pre-qualificazione e quelli oggettivi afferenti alla valutazione dell’offerta ai fini dell’aggiudicazione. [B] Sulla possibilità o meno di attribuire un punteggio ai profili soggettivi diretti a riverberarsi in modo specifico sull’espletamento dell’attività appaltata, con riferimento precipuo alle caratteristiche del personale e delle attrezzature da adibire alle prestazioni interessate dell’appalto

T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione II, luglio 2009

[A] Le stazioni appaltanti devono stabilire già dal bando di gara, i criteri d’aggiudicazione di cui esse prevedono l’applicazione, nell’ordine decrescente dell’importanza loro attribuita e con ponderazione della loro rilevanza nella successiva valutazione. [B] Sul valore meramente tendenziale del principio di continuità delle gare pubbliche

T.A.R. Lazio Roma, Sezione III, luglio 2009

[A] Sull’estrema urgenza invocabile ai sensi dell’art. 57 del D.lgs 163 del 2006 per giustificare il ricorso alla procedura negoziata. [B] Sull’art. 81 comma 3 del d.lgs. n. 163 del 2006, per cui le stazioni appaltanti possono decidere di non procedere all’aggiudicazione ove nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all’oggetto del contratto


Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Tel: +39 339.34.00.116 - Fax: +39 055.56.09.352
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it